• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Fuori il podio dell'India

Ladies and gentlemen!!!

Fate il vostro gioco.

Chi occuperà i tre gradini del podio nel bellissimo, affascinante, irripetibile Gran Premio dell'India?

Io, come sempre, non ho dubbi.

Dalle acque del Gange, purificato emergerà verso la vittoria il Vecchio Zio, alias Michael Schumacher.

Secondo sarà il suo ex scudiero, Felipe Massa.

Terzo, grazie ai giochi di squadra Red Bull, il Canguro, noto all'anagrafe come Webber Mark.

Augh, ho detto 

salva e condividi

Raccontatevi la pole indiana

Riuscirà Massa (Massa!) a regalare la prima pole della stagione alla Ferrari?

Bella domanda, forse destinata a stuzzicare la vostra curiosità di cronisti in gamba e in erba.

Se ne avete voglia, usate questo post per raccontarvi la caccia alla pole in India, con un Ham probabilmente più scuro del solito (più abbronzato, avrebbe detto un noto uomo politico italiano).

Divertitevi.

salva e condividi

India, Ham ruba la scena a Massa

Non c'è niente da fare.

Ham deve sempre rubare la scena a Massa!

Nel giorno in cui, tra le sabbie dell'India, popolate anche da cani randagi!, il brasiliano svetta con il miglior tempo nella seconda sessione, beh, a tenere banco è il Nero.

Motivo. In mattinata il nostro eroe aveva ottenuto il risultato più veloce mentre in pista sventolavano le bandiere gialle. C'era, in zona pericolosa, la macchina di Maldonado.

salva e condividi

SuperSic, un funerale di troppo

C'è sempre, forse, un funerale di troppo, nella esistenza di ognuno.

Anche nella via scabra e grama di un cronista invecchiato.

Sono stato a Coriano, oggi.

Avrei volentieri pagato di tasca mia per restarmene a casa.

Per una infinità di motivi.

Questa è la mia testimonianza.

 

 

salva e condividi

Un film su Lauda, Ferrari e Hunt

Ieri a Maranello c’era Ron Howard.

Non sapete chi è?

Era il giovane protagonista di ‘Happy Days’, telefilm di culto negli anni Settanta, ambientato negli anni Cinquanta. Per capirci, era il serial che aveva in Fonzie il punto di riferimento ‘globale’.

Poi Howard è diventato un grande regista, ha vinto Oscar, ha girato almeno una decina di pellicole famose e molto belle (almeno, secondo me).

salva e condividi

Chi ci racconta le libere di Budda?

Vabbè, stavolta per chi volesse provarci il fuso orario è meno impervio.

Comunque, ecco qui.

Aspettando i link proposti dal mio Colajanni personale, il leggendario Pessimo, se ne avete voglia potete raccontarvi qui le prove libere del primo, storico Gran Premio dell'India.

Per inciso.

Povero Buddha, costretto a ritrovare il suo nome abbinato ad una competizione ideata da Bernie Ecclestone e fisicamente resa possibile da Tilke.

Curioso destino di un Mito, direi io.

Essere strumentalizzato da Mitomani!!!

Mah. 

salva e condividi

La F1 a casa del Boss

E' stato ufficializzato l'accordo tra Bernie Ecclestone e il governatore del New Jersey. Nel 2013 lo stato di Bruce Springsteen ospiterà un Gran Premio su un circuito cittadino, con igrattacieli di Manhattan sullo sfondo. Calcolando anche l'annunciato Gp di Austin, gli Usa si troveranno così ad ospitare due gare di Formula Uno.

Beh, saranno contenti gli sponsor, ai quali notoriamente continua a far gola il mercato nord americano,a dispetto della recessione planetaria.

Io ho qualche perplessità.

salva e condividi

Ditemi chi fa la pole in India

Proviamo a tirarci un po' su il morale, anche se oggettivamente è molto difficile.

Usate QUESTO post e SOLO QUESTO per indicare chi conquisterà la pole sabato in India. A beneficio del nostro Quizzone.

Sinceramente io non so una mazza del nuovo circuito. Sono istintivamente ostile alla globalizzazione applicata alla Formula Uno, però per giudicare un budino occorre assaggiarlo (direbbe Penelope Pitsdtop) e dunque conviene aspettare.

Alla Raikkonen: wait and see.

salva e condividi

Ferrari, Gilles e SuperSic

Piero Ferrari è un amico sincero. Pochi sanno che ha un amore straordinario per le due ruote.

Gli ho chiesto se se la sentiva di dedicare qualche riga a Simoncelli e ad alcune delle tante cose che sono state raccontate sulla tragedia della Malesia.

Ecco la sua risposta.

 

salva e condividi

Simoncelli, l'ultimo Peter Pan

Questa mattina mi hanno chiamato gli amici di Rtl, la radio. Potete immaginare per parlare di cosa, in diretta.

E giustamente mi hanno fatto notare quanto grande, quanto alta sia l'onda di commozione che ha accompagnato la tragedia di Marco Simoncelli. Ne stanno parlando tutti, anche quelli che non sanno niente di corse e che nemmeno seguono la MotoGp.

Certo, a suscitare un interesse così ampio e un dispiacere così forte è la devastante contrapposizione tra Morte e Vita.

Eppure, ecco, io penso ci sia anche qualcosa di più.

salva e condividi
Syndicate content