• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Stephen King e la Formula Uno

Pubblicato da Leo Turrini Lun, 21/11/2011 - 11:21

Mi piacerebbe molto saper scrivere bene come Stephen King. Non mi riferisco ai contenuti: quelli, possono garbare o meno, è una questione di gusti. Ma l'efficacia della narrazione, in questo romanziere, è fantastica.

Al signor King debbo l'idea per aprire la settimana che ci porta al Brasile. Nel suo ultimo libro, Stephen rispolvera la vecchia trovata della macchina che permette di viaggiare nel tempo, offrendo al protagonista, tra le altre cose, la chance di impedire l'omicidio del presidente Kennedy a Dallas, il 22 novembre 1963 (e infatti il libro si intitola 22-11-1963).

Bene. Facciamo così.

Lasciamo ovviamente stare le tragedie, i lutti: sarebbe troppo facile, ad esempio per me medesimo, dire che vorrei tornare a Imola, giovedì 28 aprile 1994, per impedire la catena di avvenimenti che portarono alle perdite irreparabili di Ratzenberger e di Senna. O dire che vorrei essere con Alboreto in Germania nel 2001, così da portarlo a pranzo vietandogli uno stupidissimo test con la Audi.

No, no. Troppo facile.

Cerchiamo invece di scegliere un evento, non tragico e non drammatico, che, volendo, usando la macchina del tempo, desidereremmo tanto cambiare.

Ecco, io, se potessi, riscriverei il film di Jerez 1997. Sono sempre stato convinto, dall'istante stesso dell'impatto propiziato dalla furbata sciocca del Vecchio Zio, che Villeneuve junior non sarebbe mai riuscito a chiuderla, quella curva. Aveva staccato troppo tardi, furiosamente. Sarebbe andato lungo e Schumi con la Ferrari avrebbe conquistato (aggiungo: meritatamente) il primo titolo con la Ferrari, a dispetto di una monoposto troppo inferiore alla Williams (vedere risultati di Irvine con l'altra Rossa, please), con tre anni di anticipo sulla realtà che abbiamo visuo. Tre anni! E sarebbe stato giusto pure sul piano etico, trattandosi di mondiale riservato al PILOTA.

Ecco. Io, in stile Stephen King, cambierei quell'episodio lì.

Voi? 

salva e condividi

Commenta questo intervento

ATTENZIONE: la pubblicazione dei commenti è riservata ai soli utenti registrati. Per effettuare la registrazione è necessario cliccare sul pulsante "Da▼" che si trova in cima al modulo sottostante, e poi selezionare una delle opzioni di autenticazione.
I commenti inseriti saranno pubblicati direttamente su questa pagina. La redazione si riserva di cancellare tutti i messaggi ritenuti offensivi o diffamatori.