• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Cameron, Silvio, Dennis e Ferrari

Pubblicato da Leo Turrini Ven, 18/11/2011 - 10:28

...ed ecco la seconda raffica di domande da parte dei 3CM, i Tre Cloggari Misteriosi.

Numero 6. Che significato dobbiamo attribuire ai test post Gp svolti in quel di Abu Dhabi?

Risposta. Per quanto mi riguarda, nessun senso. Mi spiego. Se giovani (ma anche meno giovani) piloti potessero moltiplicare le loro esperienze nell'arco della stagione al volante delle monoposto, la cosa avrebbe una sua logica. Ma così, somiglia ad una patetica carnevalata. Si chiamano Tizio e Sempronio, gli si fa provare l'ebbrezza della F1 per qualche ora, poi stop. Diranno gli esperti che comunque ingegneri e tecnici sono in grado di trarre preziose indicazioni sul talento di questo e di quello: viceversa, a me il tutto pare, fantozzianamente parlando, una boiata pazzesca. E infatti preferisco non occuparmene.

Numerp 7. Hai letto della visita del premier Cameron alla galattica sede McLaren? Cameron in pratica ha detto che Dennis è l''equivalente d'oltre Manica di Enzo Ferrari, tra F1 e supercar. Condividi?

Risposta. Insomma, gli inglesi hanno una loro cultura motoristica e sarebbe sciocco denigrarla. Aggiungo che la McLaren effettivamente sta cercando, investendo forte sul prodotto 'da strada', di caratterizzarsi come anti-Ferrari pure in un contesto commerciale. Ma Dennis, con tutto il rispetto, sta a Ferrari come io sto a Indro Montanelli. Infine, l'episodio Cameron suggerisce una bella constatazione. In migliaia di giorni da primo ministro, credo che l'onorevole Berlusconi non abbia mai messo piede a Maranello, se la memoria non mi inganna. Chissà perchè, eh...

Numerp 8. Se ne parla poco, ma non trovi curioso e magari deprimente che Button e Rosberg, invece di scegliere la Ferrari, abbiano entrambi preferito restarsene dov'erano?

Risposta. Beh, sarà colpa dello spread! Ad ogni modo, bisognerebbe sapere con quanta intensità il Dom si è effettivamente interessato a loro. E poi c'è da considerare la variabile Alonso: cioè non deve essere semplice, per chi intende vincere, accettare l'idea di accoppiarsi ad un partner molto forte e molto 'invadente', per usare un eufemismo. Button ha avuto questo coraggio con Hamilton e ha vinto la sfida, forse non è entusiasta all'idea di un bis. Comunque, attenzione: è intrigante il fatto che Jenson e Nico abbiano rinnovato con gli attuali datori di lavoro, ma stranamente la data di scadenza dei nuovi contratti rimane misteriosa...

Numero 9. Non hai l'impressione che un mondiale che va da marzo a fine novembre sia effettivamente troppo lungo? E parlano pure di aggiungere delle date in futuro...

Risposta. Anche io sto notando che, nel presente, della F1 a novembre frega nulla a tanti. Ma dipende dalla classifica, da  verdetti già emessi, da mancanza di equilibrio nelle competizioni. In generale, a mio parere 18 Gran Premi erano più che sufficienti.

Numero 10. Chi vincerà ad Interlagos?

Naturalmente, Rubens Barrichello.

(fine)

salva e condividi

Commenta questo intervento

ATTENZIONE: la pubblicazione dei commenti è riservata ai soli utenti registrati. Per effettuare la registrazione è necessario cliccare sul pulsante "Da▼" che si trova in cima al modulo sottostante, e poi selezionare una delle opzioni di autenticazione.
I commenti inseriti saranno pubblicati direttamente su questa pagina. La redazione si riserva di cancellare tutti i messaggi ritenuti offensivi o diffamatori.