• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Salone di Francoforte, ottimismo alla tedesca

Ha chiuso i battenti a Francoforte il Salone dell’ottimismo ad ogni costo. In uno degli anni più bui della storia dell’automobile i costruttori hanno deciso di dare un forte segnale positivo. Solcare gli immensi padiglioni della Fiera di Francoforte (210 mila metri quadrati) è come vivere in un kolossal dell’auto, tuffarsi in un mondo incantato, dove i grandi marchi tedeschi mostrano i loro muscoli e rivendicano la grandeur teutonica.

salva e condividi

Egitto 2009, la reginetta della Sfinge

All'ombra della Sfinge, nella piana di Giza, c’è una bambina dagli occhi indimenticabili. Ha dieci anni, è piccola e sottile e guizza fra i coetanei che vanno a caccia di euro, caramelle, penne biro e chewing-gum. Lei è la più bella, la più brava,la più fantasiosa. E’ la reginetta della Sfinge, pronta a regalare i suoi segreti ai turisti. In italiano quasi perfetto (ma conosce anche tedesco e inglese) ti parla dei faraoni, delle piramidi, dello stupore dei soldati napoleonici davanti alla meraviglie di Giza.

salva e condividi

Super Juve con Pirlo, ma il Bologna rinasce a Torino

Più delle classe potè l'orgoglio. Il Bologna esce dal nuovo stadio della Juve con un punto che vale oro dopo i due kappao con Fiorentina e Lecce. Anche perché la squadra allo sbando, priva di idee e di mordente battuta domenica al Dall'Ara, lascia spazio a una creatura solida e a un gruppo che finalmente ha il sangue agli occhi.

salva e condividi

Bisoli confermato, Juve e Inter daranno la scossa al Bologna?

Con Juve, Inter e Udinese davanti, il futuro di Pierpaolo Bisoli è più che mai un punto interrogativo. Confermando la fiducia al suo tecnico, il presidente Guaraldi ha chiarito che d'ora in avanti si aspetta di vedere una squadra e non undici uomini slegati e senza nerbo, che inseguono una palla con poche speranze di raggiungerla.

salva e condividi

Povero Bologna, senza gioco e idee Bisoli rischia grosso

Bologna dove sei? L'interrogativo angoscioso si leggeva negli occhi dei tifosi rossoblù al Dall'Ara dopo la seconda sconfitta della stagione. Il 2-0 dell'esordio con la Fiorentina aveva acceso l'allarme, ma lo 0-2 interno col Lecce trasforma la domenica in un autentico calvario. Anche perché il Bologna non esiste. Arriva al tiro con Acquadresca per una svista difensiva dei salentini e con un colpo di testa ravvicinato di Pulzetti. Poi è buio profondo.

salva e condividi

Panda contro up! Ecco Italia-Germania anni Duemila

NEL SALONE dell’orgoglio tedesco, che apre oggi i battenti al pubblico, Sergio Marchionne mette il sigillo del gruppo Fiat. Lo spunto glielo offre il lancio in contemporanea delle due citycar rivali: la Nuova Panda e la Up! della Volkswagen. «La concorrenza dei tedeschi?

salva e condividi

Bologna subito in ginocchio davanti a Mihajlovic

L'ottimismo di Bisoli si scontra subito con la realtà. Il suo Bologna si sfalda poco a poco sul campo di Firenze e lascia spazio alle qualità tecniche di una Fiorentina che viaggia su un pianeta ancora lontano per i rossoblù. Gilardino e Cerci, gli autori del gol, più lo scatenato Jovetic e Pasqual, mettono presto alle corde il Bologna e la nuova difesa a quattro forgiata da Bisoli.

salva e condividi

Bologna, Bisoli lancia Kone con Di Vaio e Diamanti

C'è grande e legittima curiosità intorno al Bologna di Pierpaolo Bisoli. Una squadra a trazione anteriore con due punte di ruolo (Di Vaio e Acquadresca), tre rifinitori con vocazione per il tiro (Ramirez, Diamanti e l'ex punta Paponi) e l'ultimo arrivato, il greco Kone, ex Brescia, che sa cantare e portare la croce. Panagiotis ama il gol e la vetrina ma non si sottrae al lavoro sporco di centrocampo e fa della corsa il suo punto di forza.

salva e condividi

Caso Scazzi, zio Michele da mostro a innocente

In un anno il mostro è diventato innocente. Ci sono voluti dodici mesi di indagini pieni di svolte clamorose e versioni contradditorie per cancellare l'accusa di omicidio a carico di Michele Misseri, lo zio di Sarah Scazzi, la giovane e bellissima quindicenne uccisa proprio per il suo fascino acerbo.

salva e condividi

Balotelli in campo con l'iPad: impara a crescere Supermario

L'ultima di Mario Balotelli: in campo con l'iPad prima di Far Oer-Italia. Goloso come un bimbo davanti alla playstation, il più contestato giocatore d'Europa, passava il tempo così, invece di concentrarsi a dovere in vista della sfida con i generosi dilettanti delle remote isole del nord. Prandelli non è uomo da impennate clamorose, ma il comportamento del presunto Fenomeno non gli è andato giù: così gli ha imposto di non portare l'iPad in panchina e lo ha spedito in campo solo nei sette minuti finali.

salva e condividi
Syndicate content