• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Palermo maledetta per il Bologna, non basta neppure Ramirez

Pubblicato da Giuseppe Tassi Sab, 05/11/2011 - 21:26

Palermo non porta decisamente bene al Bologna. Nelle ultime quattro stagioni 4 sconftite al Barbera e 14 gol subiti! Il 3-1 incassato dalla squadra di Pioli conferma l'imbattibilità interna dei siciliani (cinque vittorie su 5 gare) e la tradizione negativa per i colori rossoblù nello stadio palermitano.

La fortuna, alleata del Bologna nelle ultime occasioni, volta decisamente le spalle alla squadra di Pioli, battuta dai propri limiti ma anche da un avversario inesorabile, capace di monetizzare al massimo ogni occasione con un cinismo ben assistito dalla sorte.

Il primo gol arriva troppo presto, dopo appena 13 minuti, e nasce da una corta respinta di Gillet, che regala un comodo tap-in all'israeliano Zahavi. La svolta della gara consente a Mangia di far giocare il Palermo secondo l'impostazione preferita: difesa accorta e contropiede, col Bologna impegnato a costruire fra mile diffcoltà.

Con Mudingayi sotto tono per i noti acciacchi fisici e Perez ancora lento e involuto, il filtro davanti alla difesa risulta impalpabile a ogni palla perse si accende il segnale di allarme. Un regalo di Perez innesca il possibile raddoppio di Ilicic ma Gillet si fa perdonare la mezza papera del prima gol deviando contro la traversa. E qui il Bologna produce il meglio con una percussione profonda di Kone fermata a terra da Tzorvas e una nuova prodezza del portiere greco su colpo di testa di Raggi da azione d'angolo.

Mentre il Bologna prova la risalita, il Palermo trova il raddoppio su corner, monetizzato da una zuccata vincente di Silvestre. E quando Pioli prova a cambiar pelle alla squadra, con Garics per Raggi, Gimenez eper Acquafresca e Pulzetti per Mudi, arriva su folgorante contropiede il tris firmato dal grande Ilicic.

Il meglio per i rossoblù arriva proprio nel finale dove tutti giocano come se la gara fosse ancora aperta e Ramirez trova lo spiraglio giusto (dopo triangolo stretto con Gimenez) per infilare la porta del Palermo.

In conclusione Bologna punito oltre i propri demeriti, che però esistono. La difesa con Raggi e Morleo esterni non funziona. Meglio la formula Garics-Cherubin che consentirebbe a Pioli di confermare l'accoppiata centrale Portanova-Loria. A centrocampo bene Kone, che con un piede migliore avrebbe già firmato due gol in campionato. In altalena per problemi fisici i due veterani (Mudi e Perez) che è giusto far rifiatare, quando serve, con Pulzetti.

Consiglio finale per Pioli: non rinunci alla formula d'attacco(rifinitore più due punte), anche se il di Vaio di oggi è l'ombra di se stesso e Acquafresca sembra troppo defilato. Il suo Bologna giochi coperto e arroccato e trovi modo di far arrivar palla a Ramirez. Con questa semplice formula anche una squadra modesta può garantirsi la salvezza. E forse qualcosa di più.

salva e condividi

Commenta questo intervento

ATTENZIONE: la pubblicazione dei commenti è riservata ai soli utenti registrati. Per effettuare la registrazione è necessario cliccare sul pulsante "Da▼" che si trova in cima al modulo sottostante, e poi selezionare una delle opzioni di autenticazione.
I commenti inseriti saranno pubblicati direttamente su questa pagina. La redazione si riserva di cancellare tutti i messaggi ritenuti offensivi o diffamatori.