• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

Ultimi blog aggiornati

roma

Buona la prima per "Scialla!"

Buona la prima per “Scialla!”. L’esordio di Francesco Bruni è un film senza pretese e grandi ambizioni che però funziona e diverte. Mette allegria a cominciare da quella sua musichetta irresistibile che percorre tutta la pellicola e accompagna le gesta del protagonista, l’adolescente Luca che scopre a 15 anni di avere come padre Bruno, Fabrizio Bentivoglio, ex professore svogliato che campa con le ripetizioni e la scrittura di biografie, prefetto nel suo ruolo di inetto.

leggi tutto | blog di Silvia Mastrorilli |

E,45, una corsa all'ultima buca

Da Il Resto del Carlinol di mercoledì 16 dicembre 2011.

leggi tutto | blog di Massimo Pandolfi |

Il malore di Cassano ha colpito tutti, anche i suoi nemici

Il malore che ha colpito all'improvviso Antonio Cassano è ancora avvolto nel mistero. Si parla di ischemia, di leggero ictus, una serie di supposizioni che ancora non sono supportate da alcuna diagnosi. Lo stato confusionale, la nausee, i problemi ad articolare le parole comparsi all'improvviso sono solo una traccia, non una certezza.

leggi tutto | blog di Giuseppe Tassi |

Roma e Bangalore: così 'si naviga' in metrò

A Bangalore, la ‘’Silicon Valley’’ indiana che ha 8 milioni di abitanti, è stata inugurata oggi la prima linea della metropolitana: per ora sette chilometri in sopraelevata (solo la prima tratta completa ne prevede 33), per connettere la strada commerciale di Mahatma Gandhi Road (Mg road) con la periferia orientale.

leggi tutto | blog di Franca Ferri |

I giovani, la violenza e tanta retorica

E dopo "i fatti di Genova" ecco "i fatti di Roma". Quello che è accaduto durante la manifestazione degl indignados dell'altro giorno credo che sia noto a tutti, l'inciviltà e la bestialità - perché personalmente ritengo bestie senza colore, provenienza geografica nè religione tutti quelli che hanno messo la città letteralmente a ferro e fuoco - di chi ha devastato Roma e fatto rischiare la vita a centinaia di persone sono sotto gli occhi di tutti.

leggi tutto | blog di Cristiana Mariani |

Punire chi 'sbaglia'? Mai, siamo italiani (e cattolici)

In Italia, chi ‘sbaglia’ non paga. Non paga mai. In 500 devastano Roma: 20 fermati, 12 arrestati. Sui condannati vedremo, ma i precedenti parlano da sè. Quattordici dicembre scorso, studenti e ultras mettono a ferro e fuoco il centro della capitale: 23 fermati, 8 arrestati, 1 condannato. Ma solo perché incastrato da un video. Per gli altri, dicono, mancavano le prove. Se ne ricava che la parola di chi arresta in flagranza di reato vale meno di quella di chi è arrestato. «Che li fermiamo a fare, tanto poi i magistrati li rimettono in libertà», dicono poliziotti e carabinieri.

leggi tutto | blog di Andrea Cangini |

Video dal centro dei disordini del 15 ottobre 2011 a Roma

 Testimonianza video del pomeriggio di fuoco di sabato 15 ottobre 2011 a Roma. Piazza S. Giovanni doveva essere il palco della manifestazione degli Indignati ma ben prima che arrivassero di era trasformata in  un'arena.

Il video è senza commenti, senza musica, con i soli suoni reali della guerriglia.

 VEDI IL VIDEO

blog di NetMask255 |

Il costo economico della violenza

 

Fuoco e fiamme ardono carcasse di cassonetti e automobili, costellazioni di vetri infranti invadono il selciato, strade divelte si elevano a emblema della ferita aperta di una città violata. L’alba sorge su Roma svelando in un silenzio attonito uno scenario di guerriglia, disseminato dai detriti di una giornata funesta, dalle macerie del sogno infranto di una manifestazione nel segno del diritto a una pacifica convivenza. 

leggi tutto | blog di Giulia Della Rocca |

Senza più lo Stato, non restano che le banche

E’ stato osservato che all’incirca ogni vent’anni le piazze si riempiono di giovani più o meno indignati, più o meno rivoluzionari, più o meno inclini alla violenza. Le società evolvono anche per strappi. Una generazione s’identifica nella lotta, quella successiva ne raccoglie i frutti. E via così, ciclicamente. Di solito, nel mirino dei giovani c’è il potere. Quello vero. Quello su cui non hanno capacità di intervento. Gli ‘indignati’ hanno dunque messo a fuoco la realtà, correttamente identificando in quello economico il vero potere egemonico dei giorni nostri.

leggi tutto | blog di Andrea Cangini |

Manifesti choc: al posto della escort mettiamoci una precaria

Una pubblicità orribile. Anzi no. Perché questa volta non ci sono tette e culi in bella mostra. Dai, è una campagna geniale. Macché è lesiva della dignità femminile. Ma dove siamo a Teheran? No. Ma urta la sensibilità della comunità religiosa.

leggi tutto | blog di Rosalba Carbutti |
Syndicate content