• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

Ultimi blog aggiornati

fini

Che male c'è se Fini e Casini aspirano a prendere il posto di Berlusconi?

Fini e Casini d’accordo per farlo fuori. Per poi indirizzarsi uno al Quirinale a fare il presidente della Repubblica e l’altro a Palazzo Chigi a fare il premier. Forti del loro terzo polo che vanno formando in previsione di elezioni anticipate.

leggi tutto | blog di Sandro Bugialli |

Berlusconi a Napoli? Meglio che non ci vada. E poi, cosa dovrebbe andare a dire?

Ho sentito di sfuggita ad un Tg che domani il premier Berlusconi, vista l’emergenza rifiuti, sarebbe andato di persona a Napoli. O ho sentito male o si è trattato di una bufala, perché di questa andata a Napoli di Berlusconi non ho trovato conferma da nessuna parte.

leggi tutto | blog di Sandro Bugialli |

Il Cavaliere attacca tutti. Tranne il Quirinale

Ci mancava solo una battuta al vetriolo sulla Marcegaglia e il quadro sarebbe stato completo. Ieri, Berlusconi ha pubblicamente attaccato sia Fini sia Montezemolo ed ha rivolto a Casini un’offerta politica che aveva tutta l’aria della provocazione. Ad accomunare i tre, oltre alla speranza di un futuro a palazzo Chigi, la richiesta al premier di prendere sul serio la crisi economica e avviare una nuova stagione politica. Dimettendosi. Così come la presidente di Confindustria, Fini, Casini e Montezemolo sono contrari alle elezioni anticipate.

leggi tutto | blog di Andrea Cangini |

Fini e Casini, come farete ad andare d'accordo?

Si dice che, in prospettiva, la coppia bolognese-romana Casini-Fini potrebbe governare il Paese. Chissà. Intanto è strano vedere come il tema che più sta a a cuore  in questi giorni a Casini _ cioè la tutela dei malati, dei disabili e di chi soffre, contro il vento forte di chi soffia per l'eutanasia _ è ciò che più fa imbestialire Fini che negli ultimi anni si è distinto invece per una personalissima deriva anticlericale, diciamo pure rqdical-chic.

leggi tutto | blog di Massimo Pandolfi |

La probabile fiducia non esclude le elezioni

Semmai ce le fosse stato bisogno, la polemica sollevata da Fli sulla paternità del simbolo Pdl certifica che Fini e Berlusconi sono ormai incompatibili: quando la politica chiama in causa i magistrati, gli spazi di mediazione si sono evidentemente esauriti. Fini e Casini hanno scommesso tutto sulla prospettiva di un governo di transizione, salvo poi scoprire che Napolitano ne avverte i rischi (per l’unità nazionale e non solo) più di quanto non ne percepisca i possibili benefici. La spallata, sotto forma di sfiducia al governo, non dovrebbe dunque esserci.

leggi tutto | blog di Andrea Cangini |

"Vieni via con me": un'audience record che deve far paura al Cavaliere

L’ultimo grido di battaglia del Cavaliere suona più o meno così: “Il Colle sciolga la Camera, il 60 per cento degli italiani è con noi”.

Ma Berlusconi è proprio convinto di quel numerino che ogni tanto tira fuori a sorpresa dal cilindro dei suoi sondaggisti?

Sbandierare un dato del genere (che poi sarebbe il 60 per cento degli elettori non degli italiani) può apparire davvero un atto di grande, disperata, presunzione.

leggi tutto | blog di Sandro Bugialli |

Fini e Casini, l'etica non c'è più...

Dunque, Futuro e Liberta esce dal governo. Un mese e mezzo fa aveva votato la fiducia e non si capisce bene cosa sia successo in 40 giorni per toglierla. Tutti giurano: non è una lotta di poltrone!

Voi ci credete? Io no...

leggi tutto | blog di Massimo Pandolfi |

Povero Cavaliere. Mancava proprio l'amico Stracquadanio a mostrare a tutti le altre crepe del Pdl

Da oggi è crisi vera. Con l’uscita dei quattro rappresentanti del Fli dal governo Berlusconi (il ministro Ronchi, il viceministro Urso, i sottosegretari Buonfiglio e Menia) si apre una fase nuova nella politica italiana che non si sa qualche sbocco avrà. Rimpasto di governo e Berlusconi bis, governo di transizione, elezioni anticipate?

leggi tutto | blog di Sandro Bugialli |

Ma i fan di Berlusconi si chiederanno i motivi di questa crisi? E soprattutto si daranno le risposte giuste?

Per certi versi meritano rispetto, come l’ultimo giapponese che nascosto nella giungla non voleva credere che la guerra fosse finita e l’Impero del Sol Levante distrutto. Come tanti giovani che, pur di non tradire un alleato che nel giro di poche ore era diventato un ex alleato, andarono a cercare la bella morte.

Per altri versi non si riesce davvero a capire cosa possa frullare loro per la mente.

leggi tutto | blog di Sandro Bugialli |

Sputtanopoli, la vergogna

Tangentopoli, Affittopoli, Parentopoli. Ora va in onda una nuova puntata dello sfascio italiano: Sputtanopoli.Forse i poteri forti del Belpaese hanno davvero trovato il modo di far fuori l'uomo che ha sparigliato le carte negli ultimi vent'anni, impedendo la naturale spartizione del potere da chi il gioco lo teneva in mano, da sempre, grazie a quell'egemonia culturale predicata da un certo Palmiro Togliatti e che ha consentito a una  parte politica italiana di conquistarsi i settori nevralgici della nazione: la cultura, l'informazione, la scuola, i sindacati.

leggi tutto | blog di Massimo Pandolfi |
Syndicate content