• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

Ultimi blog aggiornati

cronaca

Meglio il diavolo di una volta

 CI SONO OGGETTI che anche agli occhi e nella sensibilità dell’ateo, dell’agnostico hanno un valore sacrale. Come per il tabernacolo, prezioso e insieme mistico, custode delle ostie. Perché i ladri che hanno profanato la chiesa di Regina Pacis a Monza e razziato la cassaforte della parrocchia con cinquemila euro e un computer hanno sentito anche il bisogno di scassinare due tabernacoli?

leggi tutto | blog di Gabriele Moroni |

Yara, solo lei puo' davvero aiutarci

ANCORA una volta soltanto lei è in grado di aiutarci. Lei, Yara. Perché oggi, come all’indomani del ritrovamento nel campo brullo di Chignolo d’Isola, solo quel piccolo corpo ferito e tormentato, solo quegli indumenti consunti da tre mesi di abbandono e intemperie, possono «parlare» e guidare la ricerca dell’assassino. Nel deserto delle indagini, nell’accendersi di effimere speranze seguite a breve da crudeli disillusioni, Yara può offire un aiuto. Perché Yara vive. Nelle investigazioni. Nel ricordo.

leggi tutto | blog di Gabriele Moroni |

Yara, fuga di notizie false

Fuggono notizie. Ma se le notizie sono false, sono bufale ingrassate, sono miraggi illusori, la loro che fuga è? E’ ’ultimo capitolo nell’odissea delle indagini sulla morte di Yara Gambirasio. Fascicolo aperto negli uffici giudiziari, ricerca dei reprobi che hanno soffiato notizie a giornalisti in caccia. Ma quali notizie, ci chiediamo?

leggi tutto | blog di Gabriele Moroni |

La bara con l'antifurto

Di questi tempi non si può star tranquilli nemmeno da morti. E allora ecco l’antifurto a prova di ladro di bare. Frutto della creatività italica (in questo caso di matrice bergamasca) scaturita da un’azienda di Caravaggio che propone una bara ultratecnologica, in grado di rilevare in tempo reale i tentativi di trafugamento con il monitoraggio continuo delle vibrazioni e di lanciare l’allarme alle forze dell’ordine attraverso un sistema Gsm-Gps. Si chiama Mike, questo feretro del futuro, punta avanzata della tecnologia funeraria.

leggi tutto | blog di Gabriele Moroni |

Avetrana, giustizia per Sarah e rispetto per la sua memoria

di Xavier Jacobelli

Sommessa preghiera ai giudici che, dal 10 gennaio 2012,  saranno chiamati a processare i nove imputati chiamati a comparire davanti alla Corte d'assise di Taranto al processo per l'omicidio di Sarah Scazzi. Per favore, fate presto. Fate giustizia nel nome di Sarah e garantite alla sua memoria il rispetto che merita e che sinora non ha avuto. Anche per colpa del circo televisivo che, stamane, ha dato un'altra e peggiore prova di sè.

leggi tutto | blog di Mister X |

Milano, paura che cada il re

CORAGGIO, Maestà. Rimanga saldo in sella e non importa se il cavallo è bolso e gli acciacchi degli anni impediscono di sguainare il brando con l’antico vigore. Ci dicono, cara e baffuta Maestà, che la Sua statua in piazza Duomo a Milano sia instabile e questo blocchi il restauro del monumento, finalmente ripulito dalle ingiurie del tempo e da quelle dei piccioni. Aspettiamo. Del resto il di Lei monumento equestre è abituato ad avere vita travagliata.

leggi tutto | blog di Gabriele Moroni |

disdegno dei dipendenti ciet impianti spa la spezia

 parlo a nome dei miei colleghi e compagni di lavoro....siamo i dipendenti del cantiere ciet impianti spa di la spezia l ultimo stipendio ci e' stato erogato da ciet nel mese di giugno abbiamo comunque continuato a lavorare tra le 1000 promesse del capo del personale dott.

leggi tutto | blog di corradino luca |

Polesine, 1951: 60 anni di paura

ERA il 14 novembre 1951 quando il grande fiume uscì dal suo alveo e invase il Polesine. Sono passati quindi 60 anni da quei tragici giorni. Alla fine si contarono centinaia di morti e migliaia di case distrutte. I testimoni rimasti raccontano di un’apocalisse che seminò terrore e devastazione. Allora erano bambini ma il ricordo resta indelebile e il racconto si mescola alla commozione di scene davvero dolorose. Dall’allarme dato da un appuntato dei carabinieri al fuggi fuggi verso luoghi più sicuri e irraggiungibili dalla furia delle acque.

leggi tutto | blog di Gabriele Moroni |

La giustizia puo' attendere

QUANDO la burocrazia l’ha vinta sulla legge. Quando il grottesco prevale sulla logica. Vero che l’età media della popolazione italica s’innalza. Vero che cresce l’aspettativa di vita. Ma non esageriamo. Una causa giudiziaria rinviata di qui all’eternità non è giusta, offende chi l’ha promossa convinto di esercitare legittime ragioni, ferisce quella che dovrebbe essere (ma lo è mai stata davvero?) la patria del diritto. È il 1980 quando, a Milano, il signor Recchioni, all’epoca 64 anni, viene tamponato mentre è al volante della sua auto.

leggi tutto | blog di Gabriele Moroni |
Syndicate content