• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

Ultimi blog aggiornati

berlusconi

L'arte di uscire di scena

Non capisco perché Berlusconi sia così sordo agli inviti di coloro che, anche tanti amici, lo consigliano di andarsene. Tutti abbiamo capito che è stanco di doversi difendere e che la sua stagione volge al termine. Ammiro la sua forza ma penso sarebbe meglio per lui gestire la sua uscita di scena prima che siano altri a costringerlo. Ricca, ilgiorno.it

leggi tutto | blog di Giovanni Morandi |

+3,23%. La Borsa (secondo me) festeggia la fine sempre più vicina del governo Berlusconi

Dopo le batoste dei giorni scorsi, una bella giornata per i risparmiatori: la Borsa di  Milano (l'indice Ftse Mib) ha infatti chiuso con un rialzo del 3,23 %. E gli analisti potranno certamente sfogarsi a spiegare questo bel guadagno.

Senz'altro quasi tutti attribuiranno il risultato positivo al fatto che a sorpresa la Bce, a capo della quale c'è il neopresidente Mario Draghi, abbia deciso di tagliare il costo del denaro di 25 punti base.

leggi tutto | blog di Sandro Bugialli |

La Borsa sprofonda, l'Italia rischia davvero grosso: Berlusconi ha il dovere di dimettersi

La Borsa oggi ha perso il 6,80 per cento. Nelle ultime tre sedute (compresa quella di oggi) Piazza Affari ha perso il 12,40 per cento.

leggi tutto | blog di Sandro Bugialli |

Magistrati: Cascini scava il solco, Ingoia lo difende

Quando il procuratore di Palermo Ingroia s’avvicina a un microfono, i magistrati più equilibrati tremano. Anche quelli antiberlusconiani. Insostenibile la sua ultima tesi: che i giudici non debbano applicare leggi «ingiuste». Non stupisce dunque che il segretario dell’Anm, Giuseppe Cascini, lo inviti alla «prudenza». Dev’essere un omonimo di quel Giuseppe Cascini che, precorrendo la tesi di Ingroia, definì «illegittima» la maggioranza di centrodestra. Netta è infatti la differenza tra i due: il primo ha parlato al congresso del Pdci, il secondo a un convegno di Sel.

blog di Andrea Cangini |

L'eurorealismo di Silvio Berlusconi

Nel settembre 2001 Silvio Berlusconi era al governo e Luigi Crespi era ancora il suo sondaggista di fiducia. Per convincere gli italiani che il passaggio dalla lira all’euro sarebbe stato un affare, il premier costituì una commissione presso palazzo Chigi composta da Crespi, Costanzo, Vespa, Pagnoncelli, Masi e altri esperti di comunicazione. «Mi dovetti dimettere — ricorda oggi il sondaggista — c’era un tale eccesso di retorica e di entusiasmo europeista che mi sentivo a disagio...».

leggi tutto | blog di Andrea Cangini |

Anonimi ma parecchio scontenti: così parlamentari del Pdl preparano agguati a Berlusconi

Ma chi saranno mai i congiurati del Pdl che (politicamente) vogliono farsi fuori Berlusconi? Chi sono questi ingrati (secondo i loro colleghi) che in una lettera pensata nel corso di una cena a Roma (a quanto si dice) e resa pubblica ieri sera, dopo aver ringraziato il Cavaliere per tutto ciò che ha fatto per l'Italia, per loro e chissà forse per la Storia (almeno a giudicare da certi passaggi) gli chiedono elegantemente di fare un passo indietro?

leggi tutto | blog di Sandro Bugialli |

Berlusconi guadagna tempo, lo scetticismo dilaga

Dopo aver costretto il premier Silvio Berlusconi a rendere più stringente la «lettera di intenti» fissando tempi e scadenze di ciascuna riforma promessa, i partner europei dell’Italia si sono dichiarati soddisfatti. E non poteva essere diversamente. Tradizionalmente, però, i mercati sono meno ‘diplomatici’ dei politici: un’idea sul loro effettivo grado di fiducia nelle finanze italiane si avrà già oggi, quanto il Tesoro metterà all’asta Btp per circa 6 miliardi. L’impressione è che in Italia e all’estero la fiducia sia scarsa. Per tante ragioni.

leggi tutto | blog di Andrea Cangini |

Ma si può essere ostaggi del secessionista Bossi?

L'Europa per darci una mano vuole da noi la riforma del sistema pensionistico. Il commissariato premier Berlusconi è pronto a dargliela. Salverebbe forse così il suo governo, si attirerebbe svariate antipatie ma certamente andrebbe nella direzione indicata dalla Ue per salvare l'Italia dal disastro. Il Pdl unito è pronto a seguirlo in questo cammino, il terzo polo è pronto a dare il suo appoggio e a votare il provvedimento.

leggi tutto | blog di Sandro Bugialli |

E se Berlusconi diventasse no-global e antieuropeista?

Con le elezioni che, comunque vada, si avvicinano, non era realistico pensare che la Lega avrebbe ceduto sulle pensioni di anzianità. Sono un’eccentricità tutta italiana, certo, ma i due terzi dei quasi 4 milioni di assegni erogati ogni mese dall’Inps finiscono a cittadini del Nord. Dunque, come scriveva ieri la Padania, il Carroccio «non arretrerà di un passo». E non sarà questo l’unico punto sul quale Silvio Berlusconi deluderà le aspettative europee. E’ evidente che buona parte dei capi di stato e di governo che incontrerà oggi a Bruxelles non si fida di lui.

leggi tutto | blog di Andrea Cangini |

Concorso di "idee forti" per il decreto sviluppo: Berlusconi ha bisogno di aiuto immediato

La presidente di Confindustria Emma Marcegaglia ha lanciato nuovi, micidiali siluri contro il governo perché il decreto sviluppo, atteso ormai da troppo tempo, non ha ancora visto la luce. "Quelle che sono circolate - ha detto la sempre più indignata Marcegaglia - sono ipotesi deludenti. L'esecutivo deve avere il coraggio delle riforme senza farsi bloccare da problemi elettoralistici". E ancora: "Facciamo bene e subito le cose che dobbiamo fare con il decreto sviluppo piuttosto che farcele imporre dall'Europa".

leggi tutto | blog di Sandro Bugialli |
Syndicate content