• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

Ultimi blog aggiornati

berlusconi

Cattivi pensieri / E' finita la rivoluzione liberale

12 - 11 - 11, ore 21,42: Berlusconi si è dimesso, cala il sipario sulla più pubblicizzata rivoluzione liberale dall'Unità d'Italia a oggi. Il Cavaliere voleva ridisegnare l'architettura istituzionale del nostro Paese, non è riuscito a liberalizzare neppure gli orari degli ortolani. Sic transit gloria mundi.  

blog di Sandro Bugialli |

Tecnico sì, ma non troppo

Disarcionato il Cavaliere, il mondo cattolico segue con attenzione lo scorrere dei titoli di coda. Da tempo i rapporti tra la Chiesa e l'ex premier erano ai minimi storici. Persino Cl aveva preso le distanze dall'Unto del Signore. Ora che le dimissioni sono realtà, nelle sacre stanze non si stracciano le vesti. ll vento degli eventi spira verso un governo di larghe intese a guida Mario Monti. E Oltre Tevere apprezza.

leggi tutto | blog di Giovanni Panettiere |

Il futuro (breve) di Monti e il sogno di Rothschild

Pur non essendo estraneo al circolo Goldman Sachs ed avendo in passato incarnato l’immagine del tecnocrate, Romano Prodi ha detto che il governo Monti rappresenta «la sconfitta della politica». E’ vero, ma la sconfitta non è di oggi. Oggi si spegne una stella morta ormai da tempo. Da quando si è realizzato il sogno di Mayer Amschel Rothschild, capostipite della famosissima dinastia di banchieri, che nella seconda metà del Settecento così scriveva: «Autorizzatemi ad emettere moneta e a controllare i sistemi monetari del Paese e io non mi preoccuperò più di chi fa le leggi».

leggi tutto | blog di Andrea Cangini |

Cattivi pensieri / Trame, riunioni e progetti: attenzione, Berlusconi non si è ancora arreso

Mi fiderò di Berlusconi, solo quando lo vedrò da solo su un'isoletta dei Caraibi senza cellulare, telefono fisso e senza mezzi di trasporto. Neanche una motocicletta d'acqua.

leggi tutto | blog di Sandro Bugialli |

Una legge contro i voltagabbana

Si va verso le elezioni? Probabile. Qui, fra spread e legge procellum, ormai ci si capisce davvero poco.  Io spero solo una cosa, in vista delle consultazion popolari: che all'ordine del giorno si metta davvero al primo posto la cosa che più conta. E qual è la cosa che più conta?

leggi tutto | blog di Massimo Pandolfi |

Tutti ai piedi del totem spread

Scrivo mentre Berlusconi sta sfogliando la margherita. Lascia, rilancia? Una certezza c'è: la sua stagione politica è ormai al capolinea. Questione di ore, di settimana o di mesi, ma la fine è alle porte. Ma è di altro che vorrei parlare e cioè: questa benedetta fiducia del mercati, questo celeberrimo spread che sale o scende a seconda delle notizie che arrivano da palazzo Chigi. Ci stanno facendo credere che se Berlusconi lascerà, l'economia ripartirà immediatamente. Voi ci credete? Io no.

leggi tutto | blog di Massimo Pandolfi |

No, è meglio che Berlusconi non guardi negli occhi i "traditori". Potrebbe leggerci cose terribili

Berlusconi dice che non darà mai le dimissioni. Che se un giorno dovesse cadere lo farebbe in Aula, davanti ad un voto negativo per la sua maggioranza. E dice anche che vuol vedere in faccia chi potrebbe votargli contro. Guardare in faccia i (da lui definiti) "traditori", in contrapposizione agli eroi scilipotiani, quelli che il 14 dicembre dell'anno scorso, con il loro repentino cambio di casacca e il loro voto, hanno salvato il governo e hanno protratto l'agonia dell'Italia fino ad ora.

leggi tutto | blog di Sandro Bugialli |

Cattivi pensieri / Ma che fine ha fatto il ministro dell'Ambiente?

Genova e le Cinque Terre sott'acqua. Morti e distruzione. E la rabbia dei cittadini per le alluvioni che sono sempre più frequenti e che seminano tragedie. Morti anche al Sud, una vittima anche all'Isola d'Elba. Tanta paura a Torino e lungo tutto il corso del Po. Insomma, ancora una volta, l'Italia è squassata da fiumi in piena, tempeste e mareggiate.

leggi tutto | blog di Sandro Bugialli |

I ristoranti strapieni e le alluvioni che non ci appartengono

Personalissima esperienza, poche ore dopo le parole di Silvio Berlusconi che da Cannes diceva, pressapoco: 'Macchè crisi, i ristoranti sono pieni'.

Allora, non voglio difendere a prescindere il premier (che mi pare veramente al capolinea) ma il sottoscritto, venerdì sera alle 21,30, in Romagna, cercava di andare a cena in un ristorante e ha dovuto impiegare una buona mezzora per trovare un locale che non fosse strapieno.

leggi tutto | blog di Massimo Pandolfi |

Cattivi pensieri / I ristoranti pieni e i sogni svaniti

Al termine del G20 di Cannes, in una conferenza stampa che avrebbe fatto il giro del mondo, il premier Berlusconi ha detto a proposito della crisi e del nostro Paese: "Mi sembra che in Italia non ci sia una forte crisi. La vita in Italia è la vita di un paese benestante, i consumi non sono diminuiti, per gli aerei si riesce a fatica a prenotare un posto, i ristoranti sono pieni".

E tutti, a queste parole, sono rimasti basiti, a cominciare dai suoi scudieri.

leggi tutto | blog di Sandro Bugialli |
Syndicate content