• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Vale davvero la pena stare male per un posto in prima fila?

Pubblicato da Valeria Selmi Lun, 18/07/2011 - 13:13

Buongiorno all'Italia!. Per il primo post di questo blog ho pensato di parlare di Ligabue e del suo mega-concerto. Premessa: bella musica, bella grafica, bella gente. Ma, a costo di sembrare impopolare, mi chiedo: era proprio necessario dormire tra le transenne davanti ai cancelli per un posto in prima fila e restare per ore e ore sotto il sole stando male pur di vedere Luciano da vicino? Chi è arrivato venerdì non si è allontanato mai dai pochi centimetri quadrati conquistati né per andare in bagno, né per mangiare. Ottocento persone sono state soccorse per malori e un 29enne purtroppo è morto mentre tentava di raggiungere l'uscita in mezzo alla calca. Io ero nelle retrovie, seguivo il concerto dal maxi schermo e almeno avevo lo spazio per muovermi e ballare. Anzi, vi dirò di più. Ho provato ad addentrarmi nella selva oscura guadagnando qualche metro ma vedevo ancora peggio. Così sono tornata nel mio angolino e mi sono goduta la musica perché in fondo quello che contava era sentire bene più che vedere. O no?

salva e condividi

Commenta questo intervento

ATTENZIONE: la pubblicazione dei commenti è riservata ai soli utenti registrati. Per effettuare la registrazione è necessario cliccare sul pulsante "Da▼" che si trova in cima al modulo sottostante, e poi selezionare una delle opzioni di autenticazione.
I commenti inseriti saranno pubblicati direttamente su questa pagina. La redazione si riserva di cancellare tutti i messaggi ritenuti offensivi o diffamatori.