• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Lo stupefacente sindaco di Verona

La giunta comunale di Verona, presieduta dal sindaco leghista Flavio Tosi, ha deciso che Morgan non può esibirsi nella città scaligera. per lo stesso motivo per il quale è stato escluso dall’ultimo Festival di Sanremo. Vale a dire l’intervista nel corso della quale l’artista confessava l’uso di cocaina come antidepressivo. Insomma, Morgan sarebbe un pessimo esempio per i giovani, che da quelle parti, si vuol far intendere, sono tutti casa, chiesa e schei.

salva e condividi

Un premio? No, grazie. Come disse Sartre

''Non voglio essere letto perché Premio Nobel, ma solo se la mia opera vale''. Con queste parole Jean Paul Sartre rifiutava nel 1964 l’assegnazione del prestigioso riconoscimento da parte dell’Accademia svedese. Eppure l’aveva avvertita per tempo: ''Nè nel 1964 né dopo''. Vistosi ignorato questo suo desiderio, il filosofo francese fece il gran rifiuto.

salva e condividi

La cultura de noantri

 

Da quanto tempo un libro, un film, un’architettura, una rappresentazione, insomma una cosa nuova pensata o fatta in Italia, non fa parlare di sé il mondo?

salva e condividi

Un popolo di eroi, basta la parola

L'eroe, nel mito classico, è una creatura nata da una divinità e da un mortale, capace di imprese eccezionali. Lo è anche chi dà prova di coraggio e di abnegazione. Così ci spiega il vocabolario, oltre che la mitologia e la storia. Eroe era Ettore, ma anche Cesare Battisti. Eroe era Garibaldi, ma anche Lancillotto. Eroico fu Pietro Micca, e così anche Enrico Toti.

salva e condividi

Indifferenti alla Nazionale e all'Italia

La notizia  non è l’eliminazione dell’Italia dai Mondiali di calcio, poiché a prevederla erano sessanta milioni di italiani meno uno: Marcello Lippi. La notizia è che neppure una decina di tifosi arrabbiati ha raggiunto Fiumicino per avere la soddisfazione di gridare «vergogna» in faccia agli Azzurri.

salva e condividi

L'etica del lavoro e quella dei bermuda

''Usciamo da un biennio di transizione e ridefinizione del panorama economico, morale e civile della nostra umanità. Considero il 2010 il primo anno di un nuovo mondo''. Così parlava nei giorni scorsi un famoso imprenditore umbro, che fa della visione umanista del lavoro la sua filosofia. Nell’occasione spiegava che ''è difficile stare in fabbrica per 900 euro al mese quando il lavoro è un po’ ripetitivo''.

salva e condividi

Le mini Province e le previsioni di von Metternich

Le piccole Province per ora sembrano salve. E così si tira un sospiro di sollievo da Biella a Vibo Valentia, passando per Rieti e Fermo. Un trionfo per il 'piccolo è bello'; e a chi importa se è anche dispendioso? Dieci enti locali formato mignon (nel senso che ognuno non supera i 220 mila abitanti, meno di un quartiere di Milano) sembravano lì lì per essere capitozzati. Poi il governo ha soprasseduto, così come si soprassiede da decenni.

salva e condividi

Anemone e core della Seconda repubblica (vista da Bobbio)

Si alzano i veli su una Seconda repubblica tutta Anemone e core, fondata sugli appalti e le tangenti più che sul lavoro, in cui il bene della comunità viene dopo quello personale, dei parenti vicini e lontani, della cricca di amici. A chi finge di mostrarsi stupito e scandalizzato, a destra come a sinistra, è consigliabile una lettura.

salva e condividi

Calderoli, il Robin Hood della Padania

Tagliare di 'almeno il 5 per cento' lo stipendio di ministri e parlamentari. L'idea è del ministro Roberto Calderoli, che preannuncia la sua iniziativa in sede di Consiglio dei ministri per 'dare il buon esempio' in vista della manovra finanziaria con cui il governo chiederà pesanti sacrifici a tutti. L'esempio viene dall'Inghilterra e dal Portogallo. La prontezza con cui l'esponente leghista lo adotta è lodevole. Ma è anche il segno che la classe politica si sente con le spalle al muro.

salva e condividi

Riforme? I vescovi si offrono per il pronto intervento

Monsignor Arrigo Miglio, responsabile della commissione Cei per i problemi sociali e organizzatore delle settimane sociali dei cattolici, ha fatto sapere che i vescovi italiani intendono contribuire al ''delicato e

salva e condividi
Syndicate content