• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Minzolini, direttore fedele alla linea

 

QUESTO è stato il ‘novembre nero’ di Augusto Minzolini, detto Scodinzolini per la inesistente obiettività del suo Tg1.

salva e condividi

Frecciarossa, l'educazione è a pagamento

DELLA RIVOLUZIONE sui Frecciarossa pensata da Trenitalia, si è letto sui giornali di ieri. Le due classi cedono il passo ai quattro livelli, le poltrone si reclinano anche di 138 gradi, il restyling delle carrozze è firmato Giugiaro, per chi viaggia in executive il menu curato da Gian Franco Vissani arriva sul tavolino.

salva e condividi

La guerra di liberazione (da Cadorna)

IL FRONTE ha ceduto a Udine e da lì l’offensiva potrebbe arrivare ovunque, da Bassano del Grappa a Milano, da Cremona a Torino, da Siena a Mussomeli. Perché da Nord a Sud non c’è regione d’Italia in cui non ci sia piazza o strada intitolata al generale Luigi Cadorna.

salva e condividi

Torcello e gli 11 abitanti coraggiosi

salva e condividi

Cassese: 150 anni di unità senza Stato

L’ITALIA: una società senza Stato?

salva e condividi

Propaganda fide sulle reti della Rai

GIULIANO FERRARA si candida a prendere il posto lasciato libero da Michele Santoro, il giovedì sera su Raidue. «Non mi aspetto cifre esplosive di share, vorrei concedere due ore ai telespettatori di sana e pacata riflessione», ha spiegato il direttore del Foglio e conduttore di Radio Londra su Raiuno. Il che equivale a un talebano che promette momenti di gioia e serenità. Da che Ferrara è Ferrara, a Valle Giulia nel ’68 come negli studi tv della prima e seconda Repubblica, vive e si esalta negli scontri, nelle aggressioni verbali e intellettuali.

salva e condividi

Turisti, è l'ora del paesello

 

KATHMANDU, Pago Pago, Machu Pichu, Seychelles?

salva e condividi

L'Ambrogino d'oro radical choc

CON l’Ambrogino d’oro, Milano indica ogni anno le personalità che danno lustro alla città. I radicali hanno candidato Sergio D’Elia e il sindaco Giuliano Pisapia ha messo subito il veto, suscitando le ire di Pannella. I meriti del candidato ed ex parlamentare radicale?

salva e condividi

Salviamo gli archivi e la memoria collettiva

LA DISTRUZIONE della memoria e dell’identità collettiva, in corso da decenni, non poteva risparmiare gli archivi, sia pubblici che privati. Considerati inutili ammassi di carte nell’era della digitalizzazione, oltre che intollerabile spreco di spazi e di risorse, si piegano a un destino gramo, soprattutto in tempi di crisi economica, quando l’ottusità paragona la cultura al superfluo.

salva e condividi

Con Galan la Biennale diventa uno spot

 

REO di aver ridato lustro alla Biennale di Venezia, il presidente Paolo Baratta deve cedere il posto a Giulio Malgara.

salva e condividi
Syndicate content