• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

VUOTO A PERDERE

Pubblicato da Remo Santini Lun, 02/05/2011 - 16:37

NON SO se ci avete fatto caso, ma a Lucca abbiamo un vizio. Ci dimentichiamo presto dei meriti che certi protagonisti della vita cittadina hanno avuto, ma anche dei vantaggi che alcune situazioni hanno portato e portano. Insomma fatti e personaggi , dopo aver esaurito la fase di convenienza o novità, perdono subito di valore, tanto da poter essere bollati come inutili. Il tutto annacquato in una sorta di Panta Rei, cioè il tutto scorre: ma nel senso negativo del termine, quasi non ci eccitassimo più di niente. Come sempre più portati al catastrofismo che all’ottimismo: eppure ho la sensazione che questa negatività sia più che altro degli addetti ai lavori, e che i normali cittadini invece ragionino diversamente. Vi dico una cosa della quale dovremmo andare fieri.

FINO a pochi anni fa, dei grandi letterati come Garboli e Tobino dicevano che a Lucca si vive e si conosce la corruzione con più profondità che in ogni altro luogo della terra. Che qui appartiene al peccato tutto ciò che viene all’aria e alla luce, che i lucchesi pensano sempre al denaro, bramosi di afferrare e consapevoli dell’odiata morte. Oggi queste pugnalate non solo sembrano esagerate, ma addirittura gli avvenimenti degli ultimi mesi ci testimoniano come adesso, di Lucca e dei lucchesi, si pensi il contrario: gli sposi regali William e Kate potrebbero scegliere una villa del Compitese per trascorrere la loro luna di miele (anche se ciò non avvenisse, ormai la notizia ha fatto il giro del mondo, filtrando direttamente dalla Clarence House...), la Bbc ci ha decretato come la città più romantica dove trascorrere la primavera del 2011. E ancora, Leonardo Pieraccioni ha voluto la città e alcuni scorci della provincia per girare il suo prossimo film di Natale.INFINE il Summer Festival porterà a luglio in piazza Napoleone grandi nomi (tra cui le stelle Elton John e Liza Minnelli) proiettandosi verso la migliore delle edizioni fin qui svolte, e facendoci invidiare da tutta Europa. Ecco perché non sono d’accordo con chi dice che Lucca sta affondando. Anzi, per me è nel bel mezzo di una riscossa, almeno dal punto di vista dell’immagine. Certo, mi direte, a noi interessa più il fatto che si entra con difficoltà con l’auto in centro, che non abbiamo sufficienti parcheggi, che tante aziende chiudono, che non si trova lavoro. Però sono questioni comuni a tante altre realtà italiane, mentre Lucca ora è al centro dell’attenzione internazionale: piace davvero a tutti, siamo noi che ci prendiamo in giro da soli. Sforziamoci di vedere il bicchiere mezzo pieno. Chi critica solamente senza sforzi di positività, è destinato a diventare un vuoto a perdere. Proprio quello che Lucca, assolutamente, non è.remo.santini@lanazione.net

salva e condividi

Commenta questo intervento

ATTENZIONE: la pubblicazione dei commenti è riservata ai soli utenti registrati. Per effettuare la registrazione è necessario cliccare sul pulsante "Da▼" che si trova in cima al modulo sottostante, e poi selezionare una delle opzioni di autenticazione.
I commenti inseriti saranno pubblicati direttamente su questa pagina. La redazione si riserva di cancellare tutti i messaggi ritenuti offensivi o diffamatori.