• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

La Luna alla Solheim

Dopo il Ricoh Womens British Open, quarto e ultimo major stagionale che è disputato sul difficile percorso del Royal Lytham & St. Annes in Inghilterra, sono state annunciate le componenti delle squadre che prenderanno parte alla Solheim Cup, versione femminile della Ryder Cup, in programma dal 21 al 23 agosto sul percorso del Rich Harvest Farms nell'Illinois. 

salva e condividi

MANASSERO nella storia

Matteo Manassero, giovanissimo amateur di Gardagolf, è entrato nella storia del golf mondiale. Il veronese ha trionfato nell'Amateur Championship superando in finale l'inglese Sam Hutsby dopo aver dominato anche la fase di qualifica medal. Manassero è il più giovane vincitore di sempre del torneo e il trionfo gli consentirà di giocare l'Open Championship di Turnberry e il Master di Augusta il prossimo anno. Complimenti e grazie per aver portato l'Italia sul tetto del mondo.

salva e condividi

Abbiamo il campione?

Francesco Molinari si conferma come uno dei giocatori più forti dell'European Tour.

Ieri il torinese ha preso parte alla qualifica per lo US Open riscendo a raggiungere l'ambito traguardo. Dopo 36 buche è andato al play off con molti giocatori e ha staccato il biglietto per New York alla prima buca di spareggio.

15 giorni fa Chicco era stato squalificato all'Irish Open per aver compilato in maniera errata lo score, invertendo il risultato di due buche, dopo aver fatto il record del campo nel primo giro ed essere al quarto posto al termine delle 36 buche.

salva e condividi

Regionali 2009

Eccoci di ritorno,

 

anche se pressato da molteplici impegni lavorativi trovo un minuto per i commenti.

Innanzittutto complimenti agli organizzatori e a tutto lo staff che hanno consentito di disputare i campionati nonostante le avverse condizioni atmosferiche. Il campo non era perfetto però, in fondo, fa parte del golf e 200 anni fa probabilmente era anche peggio! Il Golf Club Matilde di Canossa e tutte le persone che ci lavorano sono state splendide.

salva e condividi

Sulla luna e ritorno!

A volta il golf, come la vita, ci porta a livelli paradisiaci per poi farci ripiombare a terra brutalmente. E' quello che mi è successo ieri al Golf Club Bologna.

La giornata era splendida e dopo un inizio di gare tentennante dove la mia compagna Cecilia mi ha tenuto a galla prendo il ritmo e inizio a fare dei par. Siamo uno sotto il par alla 18 e la formula di gara, 4plm alla corda,mi fa illudere del possibile eagle al difficile par 4.

salva e condividi

inverno pausa e speranze

L'inverno, riprendendo un editoriale di Massimo De Luca, è periodo di pausa forzata e di speranze e buoni propositi per la nuova stagione.

salva e condividi

Ryder cup: epilogo

La formula match play nel golf è particolare. Può succedere, essendo una gara che si gioca buca per buca dove viene attribuito un punto a chi tira meno colpi, che una giocatore che totalizza più colpi dell'avversario perda. Inoltre la bellezza e la difficoltà di questa formula consiste nell'adattare il proprio gioco a quello dell'avversario. Puoi decidere di giocare più lungo per essere il secondo a tirare al green avendo già visto come si è comportato il tuo antagonista o vole giocare per primo cercando di mettere pressione con un colpo preciso.

salva e condividi

Ryder Cup: diario quarto giorno

Credo di non aver mai assistito ad un evento sportivo che mi abbia regalato delle emozioni così forti. Oggi è stato un susseguirsi di entusiasmo, delusioni e tensione. Gli americani hanno fortemente incitato i loro begnamini. Mi cospargo per metà il capo di cenere perché ho criticato Faldo per la scelta della coppia del mattino opposta a Michelson che invece a fatto molto bene. L’altra metà del capo, che è quello senza cenere, è che si è confermata non perfetta la coppia Harrington/Karlsson che ha perso anche questa mattina.

salva e condividi

Ryder Cup: diario terzo giorno

Nonostante le 5 ore di sonno arrivano le 5:30 e gli occhi non vogliono più saperne di chiudersi. Una corsa al pullman e poi via verso Valhalla. All’arrivo fa freddo e ci sono solo poche migliaia di persone. La prima giornata ha dato alcune indicazioni: gli americani sono molto più team rispetto a qualche anno fa e Faldo ha sbagliato qualche scelta nelle coppie. Harrington e Karlsson non hanno mai né comunicato né collaborato.

salva e condividi

Ryder cup: il diario giorno 2

Sali sul pullman che ti porterà al campo e già puoi respirare il profumo di sfida, l'aria di un grande evento al quale stai per assistere. L'arrivo al country club è impressionante: bandiere che sventolano, sciame di persone che scorre ordinato ed educato, passione per il golf palpabile. Ovunque giri lo sguardo incroci gli occhi di chi come te il golf lo ama. Il campo è un faticoso saliscendi e non senza affanno si raggiunge la sala stampa. Il caldo è torrido e non c'è una sola bava d'aria.

salva e condividi
Syndicate content