• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Folza Belluto

PREMESSA: ho sempre pensato che far dire a cinesi o giapponesi la erre come se fosse una elle fosse una presa in giro stupida e poco rispettosa. Perché sarà anche vero che la pronunciano così, ma ovviamente è solo una questione di cultura e di abitudine. Immagino le risate dei nordafricani quando proviamo ad emettere quei suoni dell'arabo ai quali la nostra bocca non viene educata. E' razzismo culturale, punto e basta.

salva e condividi

Città di Castello, casa Sartoretti

LUCA SARTORETTI sembra un predestinato. Figlio di Andrea, mancino come il padre, è uno dei giovani più interessanti del panorama nazionale. Tanto da essere stato indicato come miglior giocatore nell'ultimo Trofeo delle Regioni-Kinderiadi (al quale si riferisce la foto di Daniela Tarantini). Oggi Luca compie 16 anni: nato a Ravenna, è cresciuto seguendo il padre, quindi girando l'Italia.

 

salva e condividi

Tre uomini e una rete in Camerun

L'ANNO SCORSO avevano messo sulle magliette della Scuola di Pallavolo Anderlini la locandina del loro ultimo film 'La banda dei Babbi Natale'. Evidentemente, ad Aldo, Giovanni e Giacomo deve piacere Modena, e non soltanto perché il loro agente è il modenese Paolo Guerra, fondatore della società di management Agidi srl con la quale, tanto per far capire il tipo, ha organizzato il mitico tour di Fabrizio De André con la Pfm e ha convinto Enzo Jannacci a tenere i primi concerti.

salva e condividi

Dalla Panini alla Fivb

COME VI DICEVO, dietro la campagna 'Heroes' con cui la Fivb sta promuovendo i personaggi del volley mondiale c'è un italiano. Di più, un modenese. Di più, un sassolese. Di più, un mio ex compagno di classe al liceo scientifico Formiggini. Anche quando è vero, non sono abituato a raccontare i personaggi dicendo 'è un mio amico', perché mi sembra che spesso chi lo fa voglia accendere su se stesso un po' della luce (riflessa) dei vip.

salva e condividi

La forza dell'eroe ferito

COMINCIANO a diventare tanti, troppi per certi versi. Francesca Piccinini è stata soltanto l'ultima a raccontare la sua malattia: si curerà  per un problema alla tiroide, ed è quello il motivo per cui ha deciso di non dare la sua disponibilità per la Coppa del mondo in Giappone vinta dalla nazionale femminile in cui gioca Eleonora Lo Bianco, che un anno fa di questi tempi stava combattendo la sua battaglia contro il tumore al seno.

salva e condividi

L'Onu sotto rete (davvero)

COME VI DICEVO nel post precedente, la Fivb ha davvero stretto un accordo con l'Onu, che è stato presentato a Tokyo ieri. Siccome c'entra un mio caro amico nonché ex compagno di classe al liceo, Guido Betti, che oggi lavora per la Fivb nel settore dei diritti tv e marketing, è una notizia che mi regala un piacere personale.

salva e condividi

L'Onu sotto rete

LE FEDERAZIONI mondiali dei diversi sport riescono, senza voler esagerare, in un compito che in teoria non dovrebbe essere loro: quello di unire il mondo sotto la bandiera di una passione comune. Quasi sempre. E' vero che negli ultimi anni si sono moltiplicati, soprattutto tra Iran e Israele, i casi di rinunce più o meno volontarie degli atleti a sfidare rappresentanti dei paesi 'nemici'. Ma nel 99,9% delle occasioni, gli eventi di portata mondiale uniscono e non dividono.

salva e condividi

Sempre pronti a dare una mano

TRE INIZIATIVE sotto rete confermano che l'ambiente del volley è solidale nel senso vero e non 'peloso' della parola. E allora prestiamo volentieri questo spazio a quella che una volta si sarebbe chiamata 'pubblicità progresso'. Due delle iniziative riguardano aiuti a Genova e alla Liguria alluvionata. La prima arriva dalla Lega volley maschile, che da ieri ha messo all'asta sul proprio sito www.legavolley.net le maglie offerte da alcuni dei protagonisti dell'All Star Game maschile.

salva e condividi

Kenya, aperti per lutto

LA COPPA DEL MONDO femminile in Giappone si può guardare anche dall'altro lato della classifica. Giusto per fare un esercizio che nello sport fa sempre bene, provare a mettersi nei panni degli altri. Per esempio in quelli del Kenya: immagino che la nazionale africana fosse già contenta di prendere parte a una rassegna nella quale, tecnicamente, c'entrava come i cavoli a merenda. Temo invece che al rientro non ci sarà la stessa gioia, e non solo per i risultati che non sono arrivati: durante la manifestazione, un lutto ha colpito tutta la squadra.

salva e condividi

Bas è sempre un gigante

BAS VAN DE GOOR combatte da anni contro il diabete di tipo 1. Il gigante olandese, che in Italia è diventato un idolo prima di Modena e poi di Treviso, vincendo tutto dopo averci inflitto la più grande delusione olimpica della nostra storia ad Atlanta, ha creato una fondazione a suo nome per sensibilizzare soprattutto i giovani.

salva e condividi
Syndicate content