• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Un fiore di speranza

Pubblicato da Doriano Rabotti Ven, 25/11/2011 - 22:05

PICCOLI GESTI quotidiani per cambiare il mondo, un passo alla volta, un petalo al giorno. Il comitato provinciale della Fipav di Reggio Calabria ha adottato la Gerbera Gialla, fiore emblematico della lotta alla mafia, che testimonia il valore della legalità e l'importanza della memoria. Lo riporta un'Ansa che ieri spiegava come l'idea sia stata promossa dal presidente del Comitato Provinciale, Giuseppe Cormaci, e annunciata a Bagnara Calabra durante la commemorazione di Gennaro Musella, vittima di mafia.

“ADERIAMO a questa iniziativa _ ha detto Cormaci - perché il 2012 rappresenta senza dubbio un anno molto importante per lo stato italiano e per quella società sana che intende voltare pagina. Siamo al trentesimo anniversario della morte di Musella e del generale Dalla Chiesa, inoltre celebriamo anche il ventennale delle stragi di Capaci e Via d'Amelio. Sono convinto che lo sport si coniughi bene con i valori di legalità perché rappresenta una scuola formativa di fondamentale importanza per le nuove generazioni: nel nostro piccolo, ci battiamo continuamente affinché gli atleti comprendano fino in fondo che bisogna lottare contro qualsiasi forma di prepotenza o di prevaricazione nei confronti del prossimo. Sono convinto che dallo sport nascerà un movimento culturale che coinvolga le nuove generazioni”. La prima società che, in Italia, ha adottato la Gerbera Gialla firmando un protocollo d'intesa ed un relativo codice etico, è l'Olimpia di Bagnara che si è impegnata a disputare tutte le partite con impressa sulla divisa il fiore della legalità.

salva e condividi

Commenta questo intervento

ATTENZIONE: la pubblicazione dei commenti è riservata ai soli utenti registrati. Per effettuare la registrazione è necessario cliccare sul pulsante "Da▼" che si trova in cima al modulo sottostante, e poi selezionare una delle opzioni di autenticazione.
I commenti inseriti saranno pubblicati direttamente su questa pagina. La redazione si riserva di cancellare tutti i messaggi ritenuti offensivi o diffamatori.