• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Il ladro murato

Pubblicato da Doriano Rabotti Mar, 06/12/2011 - 18:08

HANNO FATTO prendere un 'ladro seriale' grazie a una prontezza di riflessi che non sarà tutta merito della pallavolo, ma comunque di sicuro anche in campo è stata allenata. La notizia arriva da Sassari, lanciata ieri dall'agenzia Agi: secondo la ricostruzione dell'agenzia, tre giovani pallavolisti hanno fatto arrestare un ladro che aveva appena rubato, tra le altre cose, l'iPhone di uno di loro. Non è la prima volta che il sistema di localizzazione dell'aggeggio con la mela viene usato dagli investigatori. Stavolta le manette sono scattate per un uomo di 47 anni con numerosi precedenti per reati specifici, arrestato dalla Polizia, indagato anche per ricettazione e ora rinchiuso nel carcere sassarese di San Sebastiano. Nella sua auto e in alcuni appartamenti gli agenti hanno recuperato decine di portafogli con documenti di ogni tipo, chiavi di auto e di appartamenti, occhiali da sole, computer, monitor, oltre trenta sim per cellulari, telefoni, televisori, videocamere, articoli di bigiotteria, un tagliaerba e sacchetti pieni di monetine che non superano il valore di dieci euro, forse rubati dalle cassette delle offerte delle chiese.

I PALLAVOLISTI c'entrano: sabato sera, attorno alle 21, tre ragazzi che giocavano a pallavolo nella palestra di via Togliatti a Sassari si sono accorti che le loro sacche erano state rubate dagli spogliatoi. Uno di loro, che nella borsa aveva lasciato l'iPhone, grazie al sistema di localizzazione del telefono è riuscito a risalire all'esatta posizione del cellulare e l'ha comunicata agli agenti intervenuti sul luogo del furto. L'uomo è stato bloccato in auto tra Laccheddos e Osilo. A bordo aveva sei cellulari, undici sim card e cinque paia di occhiali. L'uomo ha negato ogni addebito, ma secondo la Polizia è specializzato in furti in palestra. Da qui la definizione di serial ladro.

salva e condividi

Commenta questo intervento

ATTENZIONE: la pubblicazione dei commenti è riservata ai soli utenti registrati. Per effettuare la registrazione è necessario cliccare sul pulsante "Da▼" che si trova in cima al modulo sottostante, e poi selezionare una delle opzioni di autenticazione.
I commenti inseriti saranno pubblicati direttamente su questa pagina. La redazione si riserva di cancellare tutti i messaggi ritenuti offensivi o diffamatori.