• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Cosa serve per navigare tranquilli

Pubblicato da Giuseppe Porzilli Lun, 27/06/2011 - 13:17

Perchè i grandi navigatori della storia erano considerati esperti in varie scienze? Perchè l'andare per mare comporta necessariamente avere conoscenze in molteplici ambiti, a partire dalla metereologia, l'astronomia, la fluidodinamica, la geografia, l'ingegneria navale, ecc.

Con questo non voglio dire che se non si è degli scienziati non si possa prendere un'imbarcazione e uscire in mare, ma per poterlo fare in maniera tranquilla, avere le migliori conoscenze possibili garantisce maggiore sicurezza per sé ma soprattutto per le persone che si trasporta a bordo.

Prendere la patente nautica è sicuramente il primo passo, necessario per legge, per cominciare ad acquisire le rudimentali conoscere del "saper andare per mare", poi, se la passione insiste in maniera prepotente, ci troveremo piacevolmente costretti a sfogliare manuali per approfondire sempre più i vari settori che ci interessano.

Conseguire l'abilitazione per condurre imbarcazioni a vela non è semplice, comporto uno studio serio delle regole che governano la navigazione da diporto, la conoscenza delle manovre veliche e il riconoscimento delle posizioni geografiche; impegnativo come studio ma conviene farlo seriamente non solo per superare l'esame ma soprattutto per sapere e capire cosa e come si deve fare al momento opportuno.

Non fatevi abbagliare dalle patenti facili, portate quasi a casa da compiacenti scuole nautiche in cambio di una "ricompensa", quando poi sarete in barca non potrete pagare il mare per essere calmo né la barca perchè vada tranquilla. In questo gioco non è ammesso bluffare, o si sa o si prega.

Dire di navigare in "tranquillità" è già usare un'espressione grossa, sicuramente fare una buona "gavetta" e approfondire sempre più le proprie conoscenze ci possono avvicinare a questa meta.

Una barca scuffiata

salva e condividi

Commenta questo intervento

ATTENZIONE: la pubblicazione dei commenti è riservata ai soli utenti registrati. Per effettuare la registrazione è necessario cliccare sul pulsante "Da▼" che si trova in cima al modulo sottostante, e poi selezionare una delle opzioni di autenticazione.
I commenti inseriti saranno pubblicati direttamente su questa pagina. La redazione si riserva di cancellare tutti i messaggi ritenuti offensivi o diffamatori.