• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

I capelli grigi di Obama

Pubblicato da Giampaolo Pioli Gio, 04/08/2011 - 12:29

Obama compie oggi 50 anni e la prima cosa che si nota sono i suoi capelli grigi. Il presidente aveva preparato con cura questa data, segnata da una grande festa per lanciare la sua campagna elettorale da Chicago. La festa ci sarà e più di mille persone parteciperanno con biglietti che vanno dai 50 dollari dei più poveri ai 38.000 dei sostenitori più ricchi.

Oggi i numeri per lui e per l’America non sono incoraggianti, anche se il Congresso ha appena evitato il primo storico default della storia. I repubblicani cantano vittoria, ma non c’è da stare allegri. La borsa non pensa che l’emergenza sia finita. Venerdì i dati sulla disoccupazione potranno diventare un altro fortissimo campanello d’allarme.

Dopo il voto sofferto, Barack ha trasmesso una sola parola d’ordine ai democratici di ogni tendenza: «Lavoro, lavoro, lavoro». Su questo unico messaggio si giocherà la corsa alla Casa Bianca e la ripresa americana. Non importa se le grandi compagnie o le banche vanno a gonfie vele. Se il numero dei disoccupati non scenderà sotto l’8% in un anno, la riconferma per lui potrebbe diventare problematica, anche se i repubblicani si ritrovano la mina del Tea party pronta a esplodere in casa.

Obama sa di aver perso sostenitori tra i democratici, perché non è riuscito a imporre qualche tassa a fronte dei grandi tagli nel pacchetto anticrac, ma sa anche che il suo pragmatico spostamento al centro gli ha permesso di risalire nel gradimento degli indipendenti e questo a novembre del 2012 avrà un peso rilevante.

Il compleanno insomma diventerà una grande adunata per contarsi. Gli amici ricchi non si sono ritirati, ma l’emorragia di consensi nella classe media, soprattutto tra i giovani, va tamponata. Barack dovrà tornare a predicare per loro, come fece nel 2008. Chicago è l’inizio di una nuova maratona.

salva e condividi

Commenta questo intervento

ATTENZIONE: la pubblicazione dei commenti è riservata ai soli utenti registrati. Per effettuare la registrazione è necessario cliccare sul pulsante "Da▼" che si trova in cima al modulo sottostante, e poi selezionare una delle opzioni di autenticazione.
I commenti inseriti saranno pubblicati direttamente su questa pagina. La redazione si riserva di cancellare tutti i messaggi ritenuti offensivi o diffamatori.