• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

La scommessa

Pubblicato da Luca Pasquaretta Mer, 08/09/2010 - 20:25

Curiosità e attesa. Tutti aspettano al varco la nuova Juve griffata Andrea Agnelli. E non potrebbe essere altrimenti. I tifosi mugugnano dopo il mercato estivo. A Torino non sono arrivati campioni affermati, ma potenziali campioni, giocatori in cerca di riscatto, gente affamata. E’ questa la grande scommessa di Beppe Marotta. Un anno fa nessuno credeva in Cassano e Pazzini. Guardate oggi dove sono arrivati. Soprattutto grazie a Del Neri e appunto a Marotta. Da queste parti sperano che lo stesso possa accadere con Aquilani, Quagliarella, Krasic, Pepe, Motta, Bonucci e Traore. Se ai nuovi si aggiungono i vari Amauri, Felipe Melo, Chiellini, Marchisio, Iaquinta e da gennaio Buffon, il quadro complessivo cambia. La rosa adesso è competitiva. Per guardare al futuro con ottimismo era necessario un taglio netto con il passato. Un passaggio obbligato seppur doloroso. Cosa che doveva essere fatta già nel 2006.  Tanti sono partiti, altrettanti sono arrivati. Il vero anno zero dopo Calciopoli sembra essere questo. Marotta non vuol sentir parlare di rivoluzione, ma di rinnovamento. In qualunque modo vogliate chiamarlo, questo rinnovamento camuffato da rivoluzione vuole tempo. Tanto tempo. Non basta un’estate. Anzi. Per costruire una grande Juve serve pazienza. Bisogna fare un passo alla volta. Le basi sono state poste. Marotta ha fatto il suo sul mercato. Ora la palla passa a Del Neri. Il tecnico dovrà dare un’identità alla squadra, infortuni permettendo. Una volta ricreati gli automatismi giusti, quelli necessari per produrre un buon calcio, solo dopo potranno essere inseriti i campioni, quelli che servono per il salto di qualità e per tornare di nuovo competitivi ad altissimi livelli tanto in Italia quanto in Europa. Nel calcio non si vince per caso. E la Juve, la nuova Juve di Andrea Agnelli intende tornare a gioire al più presto, magari festeggiando proprio nel nuovo Delle Alpi, la nuova casa bianconera che aprirà i battenti a giugno del 2011. Il conto alla rovescia è iniziato. La scommessa è stata lanciata. Riuscirà Marotta a passare all’incasso? Il tempo è galantuomo.

salva e condividi

Commenta questo intervento

ATTENZIONE: la pubblicazione dei commenti è riservata ai soli utenti registrati. Per effettuare la registrazione è necessario cliccare sul pulsante "Da▼" che si trova in cima al modulo sottostante, e poi selezionare una delle opzioni di autenticazione.
I commenti inseriti saranno pubblicati direttamente su questa pagina. La redazione si riserva di cancellare tutti i messaggi ritenuti offensivi o diffamatori.