• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Il nobile record di Bologna

Ecco un mio articolo pubblicato su Il Resto del Carlino di martedì 6 dicembre 2011.

Bologna, la città con la qualità della vita migliore in Italia, ha battuto ieri un altro record. Un record, osiamo dire, assai più nobile e importante: quello della bontà, della solidarietà. Bologna è infatti il primo luogo italiano ad aver conferito la cittadinanza onoraria a una persona gravemente disabile, che vive in quel mistero che la scienza definisce stato vegetativo.

salva e condividi

Salviamo l'aurora dei bimbi

Un mio articolo da Il Resto del Carlino di domenica 4 dicembre. Dal Carlino, dal mio blog e dal sito www.massimopandolfi.it.

 

La dannata crisi rischia di portarci via tutto, lo sappiamo bene. Ma c’è qualcosa di grande e di insostituibile che dobbiamo tenerci stretto, prima ancora dello stipendio, delle vacanze o di un iPad in più o in meno. Questa cosa qui dimora nel nostro cuore, non nel portafogli: si chiama ‘speranza’.

salva e condividi

La vita, la morte, la dignità

Qui di seguito vi propongo un interessante e importante articolo del neonatologo Carlo Bellieni sulla vita, la morte, la dignità della vita e della morte.Gentile on.

salva e condividi

Melazzini: 'Volevo morire, sono rinsavito in tempo'

Ecco una mia intervista a Mario melazzini, dopo la morte per sucidio assistito di Lucio Magri, pubblicata su carlino-Nazione-Giorno di mercoledì 30 novembre.  

 

Mario Melazzini, lei nel maggio del 2003 andò a bussare alla porta di una clinica svizzera...

«Sì, mi avevano diagnosticato la Sla. Volevo morire. Io, medico, affermato, giovane, con una bella famiglia, stavo perdendo tutto. Mi aspettava un futuro in carrozzina, forse senza più la parola, alimentato con una peg. Una vita piena di stenti, che ritenevo inutile».

salva e condividi

Melazzini: 'Volevo morire, sono rinsavito in tempo'

Ecco una mia intervista a Mario melazzini, dopo la morte per sucidio assistito di Lucio Magri, pubblicata su carlino-Nazione-Giorno di mercoledì 30 novembre.  

 

Mario Melazzini, lei nel maggio del 2003 andò a bussare alla porta di una clinica svizzera...

«Sì, mi avevano diagnosticato la Sla. Volevo morire. Io, medico, affermato, giovane, con una bella famiglia, stavo perdendo tutto. Mi aspettava un futuro in carrozzina, forse senza più la parola, alimentato con una peg. Una vita piena di stenti, che ritenevo inutile».

salva e condividi

Droga party e nuovi incubi

Da Il Resto del Carlino di martedì 29 novembre. Un mio commento 

salva e condividi

Il miracolo della Colletta Alimentare

Sono uno dei 120mila italiani che stamattina indosserà una pettorina gialla e vi accoglierà in un supermercato che aderisce alla Colletta Alimentare. Per un paio d’ore diventerò volontario di questa, lasciatemelo scrivere, prodigiosa iniziativa. La Colletta Alimentare, nell’ultimo sabato di fine novembre, consente di aiutare più di un milione di persone in difficoltà. Succede così dal 1997.

salva e condividi

I governi e la dittatura dello spread

Da Il Resto del Carlino di giovedì 24 novembre, nella rubrica lettere al Direttore, una domanda e la mia risposta.

 

PRIMA che Berlusconi desse le dimissioni, la Borsa calava e i cervelloni dell’economia nazionale ed internazionale ci raccontavano che, col passo indietro del premier, tutto si sarebbe risolto. Ci voleva la bacchetta magica che Monti sembra non avere. L’importante era crederci!Grazia Biagi, Bologna.

 

salva e condividi

Una legge contro i voltagabbana

Da Il resto del Carlino la mia risposta nella rubrica Lettere al Direttore. 

 

SPERIAMO che il nuovo presidente del Consiglio, Mario Monti, riesca a risistemare una barca che sta andando alla deriva. E speriamo, allo stesso tempo, che nel 2013 si possa andare a votare con una legge elettorale degna di tal nome e non con il celeberrimo ’Porcellum’ scritto da Calderoli.Marco Matteoli, Pesaro

-----

salva e condividi

Sla, via alla sperimentazione con cellule staminali adulte

Riporto un importante articolo pubblicato su Tgcom.

 

Via libera alla sperimentazione clinica, con cellule staminali adulte per combattere la SLA o sclerosi laterale amnio trofica. Una malattia da sempre difficile da diagnosticare, non esiste infatti un test per identificarla e ad oggi incurabile.

salva e condividi
Syndicate content