• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Ecco di che cosa hanno paura gli arbitri

Pubblicato da Simone Nozzoli Lun, 04/02/2008 - 00:10

di Simone Nozzoli

ANCORA UNA VOLTA, a una giornata senza rigori, ne segue un’altra da record dal dischetto: otto, con una particolare attenzione — non sempre corretta — ai tocchi di mano in area, dopo le furiose polemiche seguite a Inter-Parma di due settimane fa.
INTER-EMPOLI. Tagliavento vede un mani sulla sventola di Stankovic che colpisce in testa Vannucchi e dà un rigore che non c’è. L’arbitro sbaglia e non è aiutato dall’assistente Petrella. Nel famigerato precedente di Inter-Parma fu invece l’assistente Lanciano a segnalare a Gervasoni il presunto fallo di Couto. Tagliavento poi espelle Vieira che protesta troppo dopo un fallo (il nerazzurro si scuserà a fine partita) e nel secondo tempo concede un altro rigore all’Empoli: Saudati anticipa Materazzi che lo colpisce alla gamba.
SIENA-ROMA. Nervosismo nel finale: Totti prima colpisce Manninger mentre tenta di riprendergli il pallone a gioco fermo (entrambi ammoniti), poi il capitano della Roma crolla su un braccio alzato, non una gomitata, di Portanova. Dondarini tiene sotto controllo la partita.
FIORENTINA-MILAN. Protesta Gilardino per un fuorigioco nel primo tempo: l’assistente Maggiani vede bene. Nella ripresa Saccani ammonisce Nesta: non è fallo da ultimo uomo.
JUVENTUS-CAGLIARI. Tiago anticipa Larrivey: Giannoccaro vede bene.
PARMA-ATALANTA. Lucarelli si procura un rigore nonostante sia lui a trascinare a terra Pellegrino. Damato gli fa ribattere il penalty trasformato per i troppi giocatori entrati in area. La seconda volta Coppola para ma anche in questo caso ci sono giocatori in area. Nella ripresa altro rigore per il Parma, stavolta giusto: Ferreira Pinto stende Gasbarroni che poi realizza dal dischetto.
REGGINA-TORINO. Due rigori per il Torino: inesistente il primo con Cirillo che anticipa Lazetic, c’è il secondo per una spinta di Valdez a Comotto, segnalata dall’assistente Papi. Morganti non vedeinvece il rigore per la Reggina quando Pisano trattiene e mette giù Vigiani.
LAZIO-SAMPDORIA. Orsato annulla un gol alla Lazio: Mauri è in fuorigioco, colto dall’assistente Milardi.
GENOA-CATANIA. Terlizzi salta con un braccio allargato e smorza il colpo di testa di Borriello. Velotto, prima presenza in A stagionale e sua seconda in carriera, fa bene ad assegnare il rigore decisivo al Genoa. Sull’1-0 l’arbitro, osservato da Collina, giudica involontario un tocco di mano di Bovo su tiro di Spinesi.
PALERMO-LIVORNO. Zaccardo alza il braccio e Bergonzi concede il giusto rigore al Livorno, poi parato da Fontana.
NAPOLI-UDINESE. Corretta l’espulsione di Cannavaro per fallo da ultimo uomo, eccessiva la seconda ammonizione di Ayroldi a Pepe per simulazione.

|
salva e condividi

Commenta questo intervento

ATTENZIONE: la pubblicazione dei commenti è riservata ai soli utenti registrati. Per effettuare la registrazione è necessario cliccare sul pulsante "Da▼" che si trova in cima al modulo sottostante, e poi selezionare una delle opzioni di autenticazione.
I commenti inseriti saranno pubblicati direttamente su questa pagina. La redazione si riserva di cancellare tutti i messaggi ritenuti offensivi o diffamatori.