• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Designazioni: un rompicapo per Collina

Pubblicato da Simone Nozzoli Gio, 31/01/2008 - 14:53

Anche i quarti di finale di coppa Italia e il recupero della quindicesima giornata sono stati contraddistinti da alcuni episodi discutibili: in particolare, meritava l'espulsione la gomitata dell'interista Balotelli allo juventino Legrottaglie (l'arbitro Saccani ha solo ammonito il giovane attaccante dell'Inter, autore di una doppietta), mentre è apparso giusto il rigore concesso da Tagliavento al Catania per la spinta di Ferronetti (Udinese) ai danni di Mascara. Ulivieri, invece, se l'è presa con De Marco per l'arbitraggio di Reggina-Milan: più che un singolo episodio, al tecnico dei calabresi non è piaciuto l'atteggiamento tenuto dal direttore di gara nei confronti della sua squadra.
Fatta questa premessa, non vorremmo essere al posto di Collina nelle designazioni di domani. Superata la boa di metà stagione, si scopre infatti che il designatore può contare su un massimo di 20 arbitri. E fra questi, in molti hanno tradito le aspettative del designatore: dagli internazionali ai più esperti. Per finire ai più giovani, alcuni dei quali (Gervasoni l'ultimo) non hanno superato l'esame di maturità in palcoscenici importanti. Vediamo dunque qual è la situazione della squadra arbitrale.
Fra gli internazionali, Trefoloni riparte sabato dalla B nell'ennesimo tentativo di recupero da una prolungata crisi tecnica e di credibilità. De Marco è quello meno impiegato e domenica non dovrebbe arbitrare dopo il turno infrasettimanale, così come Tagliavento. E' probabile dunque che Collina si affidi agli altri 4 internazionali Rosetti, Rocchi, Rizzoli e Dondarini, con il primo candidato al big match Fiorentina-Milan. Per gli altri sei posti spazio sicuro agli emergenti Damato e Orsato, con Banti, Bergonzi, Farina, Girardi e Romeo a giocarsi gli altri spazi disponibili.
Dando un'occhiata ai numeri di questa prima parte della stagione, gli internazionali Rocchi e Rosetti sono i più presenti con 11 gare dirette, seguiti a 10 da Dondarini, Farina (prossimo alla pensione) e Morganti, autentica rivelazione di questa stagione, arbitro non internazionale recuperato da Collina dopo anni di immeritato accantonamento. A 9 troviamo Brighi (candidato al prossimo posto da internazionale) e Rizzoli, a 8 Banti, Damato, Gervasoni, Orsato (questi ultimi tre al loro secondo anno nella Can A e B), Saccani e Tagliavento. Con 7 presenze ci sono Ayroldi, Celi, De Marco, Gava, Girardi, Pierpaoli e Trefoloni. Sommando le presenze di questi 20 arbitri arriviamo a 167 gare su un totale di 199: le restanti 32 sono state dirette da altri 10 fischietti. In tutto fanno 30 arbitri in una squadra di 38 (sarebbero 41, compresi i sospesi Bertini, Paparesta e Pieri). Dunque il futuro per Collina, ma anche per il calcio italiano, non può essere allegro.
Curiosando fra le cifre, scopriamo infine che Dondarini è quello che ha concesso più rigori (10), mentre Rocchi ha il massimo di espulsioni (7) e Rosetti il numero più alto di ammonizioni (63).

|
salva e condividi

Commenta questo intervento

ATTENZIONE: la pubblicazione dei commenti è riservata ai soli utenti registrati. Per effettuare la registrazione è necessario cliccare sul pulsante "Da▼" che si trova in cima al modulo sottostante, e poi selezionare una delle opzioni di autenticazione.
I commenti inseriti saranno pubblicati direttamente su questa pagina. La redazione si riserva di cancellare tutti i messaggi ritenuti offensivi o diffamatori.