• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Gli onorevoli chiamiamoli signori

Da Monti mi aspetto una riforma che non costa nulla: l’abolizione del titolo di onorevole. Credo siamo l’unico paese in Europa che li chiama così anche in presenza di esempi che non meritano tale appellativo, Perciò chiamiamoli con il loro titolo di studio, ingegnere, avvocato, dottore, geometra, professore, ragioniere. Sergio, ilgiorno.it

salva e condividi

Mari e Monti

SE BERLUSCONI fosse tornato da Strasburgo accompagnato dallo stupore della signora Merkel per le «impressionanti» misure italiane anticrisi, che le sono state anticipate, avremmo già avuto una dozzina di scioperi generali. Se invece «impressionante» viene definito il piano di Monti, l’Italia gonfia il petto con orgoglio. Il motivo di questo diversità di reazione sta nello scetticismo che ormai minava tutto quello che faceva Berlusconi soprattutto nell’ultimo periodo ma non solo.

salva e condividi

La supercazzola della legge contro i privilegi

Una volta tanto sono d’accordo con Antonio Di Pietro quando ha detto che prima di tutto ci vuole una legge del buon esempio ovvero sui tagli che dovranno essere decisi ai privilegi della casta. Solo dopo potranno metterci le mani in tasca non prima se si vuole che non finiscano nel solito pozzo di san Patrizio. teresa,ilgiorno.it

salva e condividi

Cercansi fotografi tonti

Cambiano i governi ma non i vizi. Come quello di avere una informazione sottomessa. Mi riferisco al divieto di usare lo zoom per i fotografi della Camera. Questo, hanno detto, per proteggere la privacy dei deputati, in realtà per impedire siano fotografati quando dormono o si scambiano biglietti i come quello di Enrico Letta a Mario Monti. Angelo,ilgiorno.it

salva e condividi

Dissentire non è un reato

Trovo irritante venga liquidato come un nemico della patria qualsiasi parere contrario al governo di impegno nazionale guidato da Mario Monti. Non trovo affatto scandaloso che la Lega non aderisca al cartello delle adesioni e che abbia assunto una posizione di dissenso. Da quando essere minoranza è un reato? sciascia, ilgiorno.it

salva e condividi

Qualche stonato nel coro

Pensavamo che la casta fosse solo la combriccola dei politici ma lei ne ha scovata un’altra nel coro della Scala. batman,ilgiorno.it

Ma quale casta! Si informi bene e misuri da ora in poi le virgole, visto che le recapiteremo querela e diffida per inappropriato e fazioso esercizio di attività pubblicistica. Giuseppe Veneziano, Milano

salva e condividi

Guerra allo smog non parate

Ho letto con sconcerto, nell’intervista su Il Giorno di ieri, che l’assessore alla mobilità (suona un po’ ironico), al comune di Milano Pierfrancesco Maran ha negato la circolazione anche alle auto elettriche «perché l’obiettivo era non fare vedere le auto in giro indipendentemente da quanto inquinino». Siamo alla guerra santa. ivo, ilgiorno.it

salva e condividi

I giovani e cos'è la pace

Mi complimento con il Giorno per aver sostenuto il convegno della Fondazione Veronesi «Science for peace», che ha fra l’altro raccolto nei postit le definizioni che i giovani danno della pace. Rilevo altresì quanto stia a cuore questo tema ai giovani che evidentemente sono tutt’altro che convinti sia un bene acquisito. Eva, ilgiorno.it

salva e condividi

Bentornata in Europa

CON UNA FACILE allusione a John Reed potremmo dire che anche questi ultimi sette giorni sono stati se non sconvolgenti comunque tali da cambiare se non ancora l’Italia certamente l’Europa. C’è una battuta nel discorso di Monti al Senato che non è stata troppo sottolineata, ovvero quando ha detto «l’Europa siamo noi». Non ha solo voluto ribadire una convinzione europeista ma ha piuttosto voluto lanciare l’orgogliosa promessa che l’Italia non sarà un problema ma una soluzione per l’ Europa.

salva e condividi

Il professore si sente un po' rasoio

Ho seguito in tv il discorso di Monti alla Camera e mi ha favorevolmente colpito il modo garbato e sottile di esprimersi, ricorrendo alla puntura di spillo e non alla mazzata di clava come era in uso finora. Un po’ di signorilità non guasta e forse ci può servire a rendere meno amara la medicina che ci apprestiamo a prendere. Observer, ilgiorno.it

salva e condividi
Syndicate content