• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Una gemma al Radio Bruno Estate

Pubblicato da Davide Miserendino Ven, 22/07/2011 - 19:15

 

L'altra sera a Modena c'è stato il Radio Bruno, il concertone gratuito di metà luglio, per alcuni (soprattutto ragazze adolescenti) sogno di mezz'estate, per altri – più semplicemente – una bella serata piena di tormentoni. Noi (io e qualche collega) c'eravamo, e ce lo siamo visti tutto dal backstage. Una bella occasione per conoscere anche il lato 'nascosto' degli artisti: come sono prima di esibirsi? Tesi? Nervosi? Intrattabili? Qualche parola per alcuni di loro. Giusy Ferreri: instabile sui tacchi altissimi, troppo alti per mantenere l'equilibro sui ciottoli di piazza Grande. I Sonhora: concentratissimi. Matteo Becucci (quello del sushi e del sashimi): rilassato. Catalin Josan (quello di Don't wanna miss you, si sente spesso per radio): ruffiano al punto giusto. C'era anche Povia, espressioni da star, e – soprattutto – Roberto Vecchioni, che ha dedicato le sue canzoni ai ragazzi e che definirei, come minimo, intenso.

Qualche parola in più, però, vorrei spenderla per Emma. Sì, Emma Marrone, quella di Amici e di Sanremo, che al festival ha duettato con i Modà. Punto uno: è bella (ma i gusti sono gusti). Punto due: è brava (ma anche in questo caso parliamo di gusti, anche se sul palco di piazza Grande è stata fra le più applaudite e fra le più adrenaliniche). Punto tre, e forse questo può anche ambire all'oggettività, è semplice. Esempi. Quando i fan – davvero tanti – le hanno chiesto di posare in una foto con loro, è stata lei a ringraziare. Sempre. Ringraziava le ragazzine con le mani tremanti. Quando, più tardi, ci è capitato di scambiare due parole con lei, ci siamo accorti subito che ha ancora i piedi saldamente per terra. Ci ha detto che in vacanza tornerà in Salento, che vuole rivedere la sua campagna e i suoi amici. E – non è da tutti – non ha nascosto quella sana paura (preoccupazione) che ti prende prima di salire sul palco.

Insomma, cristallina. E sotto i riflettori, luminosa. Una gemma.

salva e condividi

Commenta questo intervento

ATTENZIONE: la pubblicazione dei commenti è riservata ai soli utenti registrati. Per effettuare la registrazione è necessario cliccare sul pulsante "Da▼" che si trova in cima al modulo sottostante, e poi selezionare una delle opzioni di autenticazione.
I commenti inseriti saranno pubblicati direttamente su questa pagina. La redazione si riserva di cancellare tutti i messaggi ritenuti offensivi o diffamatori.