• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Cera una volta la prima della Scala

Pubblicato da Rossella Minotti Sab, 26/11/2011 - 18:24

DELL’INESORABILE declino che ha vissuto in questi anni la prima della Scala, stiamo per vedere l’ultima, più grigia puntata. L’aristocrazia e la mondanità internazionale degli anni ’60 lasciarono piano il posto a star e starlette dell’era tv. Poi anche loro, li abbiamo visti disertare anno dopo anno un appuntamento che il Comune ha voluto abbassare di tono. In nome di un’austerity che rinuncia soprattutto alle apparenze. Chi non ricorda Letizia Moratti presentarsi al Piermarini, dopo aver esortato le signore milanesi alla sobrietà, ostentando un Armani privé e parure di smeraldi miliardaria? Stavolta, indubbiamente, sarà diverso. Privati della poltronissima anche le istituzioni e i militari, i biglietti degli assessori coraggiosamente messi all’asta (e per ora invenduti), cosa resta? Si rischia di assistere a una brutta replica. Nel 1857, Francesco Giuseppe imperatore d’Austria e Sissi, in viaggio nel Lombardo Veneto occupato, furono accolti nel tempio della lirica dai portinai e i cocchieri inviati dai nobili milanesi per oltraggiare le odiate maestà. Chi si accaparrerà i biglietti della prima? Aziende floride, di impresari distratti, che regaleranno le poltrone della platea a chi capita. C’era una volta la prima della Scala.

salva e condividi

Commenta questo intervento

ATTENZIONE: la pubblicazione dei commenti è riservata ai soli utenti registrati. Per effettuare la registrazione è necessario cliccare sul pulsante "Da▼" che si trova in cima al modulo sottostante, e poi selezionare una delle opzioni di autenticazione.
I commenti inseriti saranno pubblicati direttamente su questa pagina. La redazione si riserva di cancellare tutti i messaggi ritenuti offensivi o diffamatori.