• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Multare i silenzi stampa

Sono infastidito. Da cosa? Dal silenzio!

salva e condividi

Milan - Lazio

Il Milan ha messo impegno nella partita contro la Lazio ma questo non è bastato. Certamente le assenze sono state determinanti anche se i giocatori in campo hanno dato tutto. E' parso di vedere una partita tra due squadre di media classifica. Passati in vantaggio grazie a un rigore, generoso, concesso da Tagliavento (secondo me ce n'erano altri due più netti nel corso della gara) il Milan è stato raggiunto sul pari grazie a un goal arrivato da un rimpallo e un rinvio sbagliato di Antonini.

salva e condividi

Parma - Milan

Ogni volta che quest'anno ci siamo trovati in un momento cruciale della stagione abbiamo fallito miseramente. Il derby d'andata, la Champions League, il derby di ritorno, la partita con il Napoli e poi questa sera. In fondo a fine stagione Galliani potrà dirsi soddisfatto perché anche quest'anno, come da diverse stagioni, si punta al terzo posto. I tifosi però iniziano ad essere stufi di campagne acquisti fallimentari e di intenti inferiori al puntare alla vittoria.

salva e condividi

Dateci Mario!

Stasera Balotelli, che da sempre ha ammesso di essere milanista, nel corso di un servizio con Staffelli ha dichiarato che la vittoria di Londra con il Chelsea è della squadra e non di Mourinho.Poi ha tenuto la maglia del Milan, regalatagli da Staffelli, e l'ha indossata, non pensando di essere inquadrato dalle telecamere.

salva e condividi

Milan - Napoli

Guardando la formazione mezz'ora prima dell'inizio e puntando lo sguardo sulla difesa, il pensiero che animava i tifosi era: "Speriamo di farne uno in più di quanti ne prenderemo". Poi l'infortunio a Borriello suonava come un campanello d'allarme, quello di Pato, poco oltre il decimo, una campana e il goal del Napoli pareva un rombo vero e prioprio. Il Napoli ha disputato un'ottima partita impegnando Abbiati specialmente nei primi 45 minuti. Poi la determinazione e la voglia di vincere hanno fatto prevalere il gioco dei rossoneri.

salva e condividi

Milan - Chievo

Qualcosa è cambiato, così recita il titolo di un celebre film con Jack Nicholson e questa è la sensazione che ci ha accompagnato ieri sera all'uscita dallo stadio. Chi ha visto la partita probabilmente penserà io stia vaneggiando. Il Milan ha disputato una gara con un ritmo lento dimenticandosi completamente che il tempo di gioco è di 90 minuti e non 45.

salva e condividi

Manchester - Milan

Non avendo una rosa molto ampia, non parlo di quantità ma di qualità, quando ti ritrovi a fare a meno di Pato, Antonini e Nesta e devi vincere con almeno due goal segnati a Manchester sei consapevole che ti trovi di fronte a un'impresa quasi impossibile. Se a questo aggiungi gli episodi sfarvorevoli all'inizio e poca determinazione ecco che ti rendi conto che non c'è storia.

salva e condividi

Milan - Atalanta

Le partite in casa contro squadre con ambizioni differenti dalla nostra sono complicate perché queste si chiudono e rendono difficile la vittoria. La complicazione è riuscire a scardinare le difese avversarie e portarsi in vantaggio. Non parliamo poi di cosa succede quando malauguratamente prendi un goal.

salva e condividi

Fiorentina - Milan

Dopo lo stop dell'Inter con la Samp c'erano bisogno di 6 punti in due trasferte difficili e così è stato. Questa sera il Milan ha giocato contro una grande Fiorentina che sicuramente non meritava la sconfitta. La squadra, quella rossonera, non ha praticamente giocato il primo tempo. Dopo una buona partenza, con due palle goal nei primi 50 secondi, il Milan si è spento piegandosi al grande ritmo dei viola. Al ritorno in campo i rossoneri sono cresciuti, peggiorare era difficile, anche a causa di un prevedibile rallentamento della squadra di Prandelli.

salva e condividi

Milan - Bari

Il Milan risponde alla farsa dei cugini nerazzurri con una bella vittoria a Bari. I galletti hanno giocato, specialmente nel primo tempo, sottotono facilitando il possesso palla del Milan. Certo, giocare contro una squadra che ha 11 giocatori dietro la palla non è facile però quando hai un giocatore come Ronaldinho tutto può diventare più semplice. Il brasiliano va spesso a prendere palla e mostra magie. Determinante la splendida palla per Borriello che marca un goal di difficoltà e spettacolarità fuori dal comune. 1 a 0 e fine primo tempo.

salva e condividi
Syndicate content