• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

Era dei Lumi Spenti? Certamente. Ecco la dimostrazione.

Pubblicato da Sergio Stagnaro Mar, 29/11/2011 - 09:59

Tutti i politici che hanno votato il Governo Monti - ovviamente a conoscenza del suo progranmma - ogni giorno lo criticano.

Di seguito,  il messaggio che ho appena inviato alla Redazione de  Il Giornale.

E' l'ennesima  dimostrazione del mia definizione di Era dei Lumi Spenti, coniata per il tempo in cui viviamo: grandi economisti mondiali, premi Nobel, Docenti Universitari di Economia, premio Grottainferiore a Mare: nessuno di queste teste-da-uovo  aveva previsto la gravissima crisi economica!  

Zia Clorinda,  novantenne, lo diceva ogni giorno. Purtroppo, la profezia era attribuita alla sua natura di Cassandra, aggravata ora dalla senile arteriosclerosi.

 

" Qualcuno mi spieghi perchè il PdL ha votato compatto il Governo dei Tecnici, del cui programma era ovviamente a conoscenza, per poi ogni giorno evienziarne pecche ed incapacità! Non sono per fortuna un "politico", ma se questo è il comportamento fisiologico dei politici, e la democrazia ha necessariamente bisogno di simili politici, allora siamo messi  assai male. Finalmente ad ottantanni capisco tante cose, che quando ero bambino non potevo capire. Per esempio, viviamo TUTTI, grandi e piccoli, minacciati da TRE epidemie in aumento, per generale ammissione delle competenti autorità, CAD, Diabete Mellito tipo 2 e Cancro, presenti in potenza alla NASCITA come relativo Reale Rischio Cogenito, riconosciuto con un fonendoscopio e che si potrebbero guarire (SIC!) con la Prevenzione Pre-Primaria e Primaria NON costosa, attuata nei soggetti realmente predisposti. Questo non interessa! Era dei Lumi Spenti."

 


Commenta questo intervento

ATTENZIONE: la pubblicazione dei commenti è riservata ai soli utenti registrati. Per effettuare la registrazione è necessario cliccare sul pulsante "Da▼" che si trova in cima al modulo sottostante, e poi selezionare una delle opzioni di autenticazione.
I commenti inseriti saranno pubblicati direttamente su questa pagina. La redazione si riserva di cancellare tutti i messaggi ritenuti offensivi o diffamatori.