• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Vade retro rock? Assolutamente no. I consigli per gli ascolti di Cei e Famiglia Cristiana

Vade retro rock?

salva e condividi

Il writer Blu censurato in California

IRRIVERENTE?

salva e condividi

David Anzalone, corpo e parole ribelli che conquistano anche la tv

Questo è il mio articolo che è uscito oggi sull'edizione anconetana  de il Carlino dopo la performance del comico senigalliese David Anzalone a "Vieni via con me". Ci tenevo a condividerlo anche sul mio blog. 

salva e condividi

Buon compleanno Jeff, la divina grazia di Buckley

"She's the tear that hangs inside my soul forever". "Lei è la lacrima che resterà sospesa nella mia anima per sempre". Chi ha scritto e cantato queste parole oggi avrebbe compiuto 44 anni. Si chiama Jeff Buckley e nonostante non ci sia più da 13 anni, è riuscito a incidere il suo nome e le sue canzoni nella storia della musica. Una tragica nuotata, cantando "Whola lotta love", nel Wolf River, affluente del Mississipi: così è finita l'esistenza di Jeff.

salva e condividi

Sufjan Stevens, un folk sbilenco da primato

Settimo posto, a ottobre, nell'hit parade di Billboard. Un biglietto da visita niente male. Trentacinque anni e una decina di dischi, tra inediti, ep e qualche raccolta. Si chiama Sufjan Stevens. E' quello che ha scritto e cantato "Chicago" su "Miss Little Sunshine", un gioellino del cinema indipendente di qualche anno fa. In Italia, almeno dal popolo della musica indie (quello con o senza spillette sulle borse a tracolla, piene spesso di dischi), è venerato. Negli Stati Uniti pure. Al Beacon Theather di New York ha fatto il botto.

salva e condividi

Ultras serbi a Marassi, una brutta storia piena di cattivi esempi

Della assurda notte di Marassi restano impresse le tre dita alzate al cielo. Il gesto degli ultranazionalisti serbi. E, purtroppo, non soltanto di loro. Un gesto grave e ancora più grave è che i giocatori della Serbia siano andati sotto il settore occupato dai loro (pseudo)tifosi a mimare quel gesto per cercare di calmarli. Anche questo è stato assurdo e offensivo per quella che è la storia recente di un'intera terra, la ex Jugoslavia, non solo la Serbia, che non ha mai avuto pace.

salva e condividi

Daniel Johnston, la bassa fedeltà non è mai stata così alta

Non conoscete Daniel Johnston?

salva e condividi

Ancona-Ascoli, il derby continua: ma è solo virtuale

"Vendetta trasversale" e disgrazie altrui. Ad Ancona in molti hanno fatto festa quando hanno visto l'Ascoli capitolare sotto i colpi del Livorno (cinque per l'esattezza) nell'anticipo del campionato di serie B. Festa doppia, perché nella cinquina ha messo i piedi, con una doppietta, l'ex biancorosso Juan Surraco. E' "vendetta", perché i tifosi anconetani non hanno digerito lo striscione appeso a un piper che ha sorvolato il capoluogo in estate con la scritta "Cucù l'Ancona non c'è più" su iniziativa dei tifosi bianconeri.

salva e condividi

Grillo, satira e dintorni

Comico? Forse. Politico? No, anche se tutto lascerebbe pensare che lo sia. Ma chi è veramente Beppe Grillo?

salva e condividi

L'esempio di Bruno Giorgi, mister di nome e di fatto

Non l'ho mai conosciuto. Eppure lo stimo. Anche adesso che se ne è andato. Per sempre. Lui era, è, Bruno Giorgi. Professione allenatore finché ha deciso di farlo. Poi ha scelto di rifugiarsi nel Reggiano: a Reggio Emilia si era interrotta la sua carriera da calciatore ed era iniziata quella da allenatore. Bruno Giorgi se ne è andato otto giorni fa, il 22 settembre, senza riuscire ad arrivare ai 70 anni, nel silenzio generale. Anche della sua famiglia che ha preferito non mettere i manifesti e annunciare la scomparsa del loro caro.

salva e condividi
Syndicate content