• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Amy Winehouse, quel triste solitario finale

Se ne è andata troppo presto e in fretta. Come era, purtroppo, prevedibile. Come prima di lei avevano fatto le icone rock in un impasto mortale di genio e sregolatezza: da Jim Morrison a Kurt Cobain. Con un numero poi, il 27, a marchiare una vita "regolata" soltanto dalle date di dischi da incidere, da tour in cui inserire più date possibili. Amy Winehouse se ne è andata ieri pomeriggio, sabato 23 luglio 2011, prima che riuscisse a compiere i suoi ventotto anni. Si è fermata a 27 come Cobain trovato morto nel suo cottage.

salva e condividi

Murdoch, non sono solo canzonette

Non sono solo canzonette. Lui è Roger Taylor. L'altro è Rupert Murdoch. Non si amano i due. Ed è assai probabile che nemmeno si conoscano di persona. Ma Taylor, batterista dei Queen di Freddie Mercury, non tollera proprio Murdoch e i suoi tabloid. Nel 1994 scrisse un pezzo che si intitolava "Dear Murdoch". Ma quel "Caro Murdoch" non era certo l'inizio di una lettera d'amore. Taylor le cantava al magnate australiano e diceva, traduzione permettendo, più o meno così: "Che cosa hai fatto con il tuo Sun fuori dal mondo?

salva e condividi

Mandorlini, gli Skiantos e il razzismo

Andrea Mandorlini, allenatore del Verona appena promosso in serie B, è un fan degli Skiantos, la band che lanciò il rock demenziale in Italia. Sembrerebbe così. Almeno ascoltando la sua cover di "Ti amo terrone" cantata davanti ai tifosi scaligeri durante la presentazione ufficiale e dedicata alla Salernitana, battuta nella finale playoff per la B. C'è un video che ha fatto in fretta il giro del web e che immortala il tutto. E non è sicuramente  un bel vedere.

salva e condividi

Trent, i Led Zeppelin e Stieg Larsson

Trent Reznor non è uscito ancora dal gruppo e probabilmente non lascerà mai i Nine Inch Nails, ma le cose migliori - ci perdonino i fan della prima e dell'ultima ora dei Nin - le sta facendo da solo. In una veste che è riuscito a crearsi quasi su misura sul suo physique du role da leader di una industrial-metal band. Fa il compositore e gli riesce anche bene. Soprattutto se crea le colonne sonore per i film di quel David Fincher che conquistò tutti al secondo colpo con "Fight Club". Fincher sa lavorare bene con i libri di successo.

salva e condividi

Se il "giovane sonico" Thurston riscopre Nick Drake

Thurston Moore vuol dire Sonic Youth. La "Gioventù Sonica" che segnò gli anni novanta a colpi di schitarrate, effetti e delay, diventando in fretta il manifesto vivente del noise, non è appassita. Thurston, ad esempio, ha 53 anni e continua, dopo il revival del tour dell'epico disco dei Sonic Youth "Daydream Nation" di qualche anno fa, a scrivere canzoni. E' uscito da poco, per la Matador, a suo nome "Demolish toughts". E qui il rumore non esiste proprio.

salva e condividi

Quella musica fatta da I Cani che spopola sul web

Astenersi i permalosi dall'ascolto de "Lo straordinario album d'esordio dei Cani". Ecco alcuni degli ingredienti dei testi di questo album esploso prima sul web che su qualsiasi supporto magnetico: falsi nerd che mettono occhiali da nerd, passare i (tuoi) diciannove anni curva sul (tuo) Macbook Pro, tanto per iniziare.

salva e condividi

E' tornato Bon Iver, il falegname che conquistò anche Peter Gabriel

Finalmente. Con tanto di sospiro di sollievo poi. E' tornato Bon Iver. E poco importa se l'estate sta per arrivare e di coperte e lenzuola se ne può fare a meno. Farsi avvolgere dalle canzoni di questo 30enne, all'anagrafe Justin Vernon, è sempre un piacere. Tre anni fa nessuno lo conosceva. Poi arrivò nei negozi di dischi "For Emma, forever ago". Una donna, allora (forse di nome Emma), gli aveva spezzato il cuore e lui si rifugiò nel Wisconsin a tagliare legna e a cesellare canzoni.

salva e condividi

E' morto Gil-Scott Heron, poeta con penna e microfono

 Scriveva a penna. Diffidava della tecnologia. Era così Gil-Scott Heron che se ne è andato a 62 anni. Raccontano che quando Jamie Smith degli XX gli chiese di remixare il suo ultimo capolavoro “We're new here”, ne nacque un lungo carteggio tra i due. “We're new here”, una sorpresa gradita in 2010 che aveva regalato poche buone vibrazioni, è il suo disco d'addio. E' di ieri la notizia della sua morte.

salva e condividi

Sanremo, perché avrebbero dovuto vincere i La Crus

Sanremo è Sanremo. La tautologia, nonostante la vittoria di Vecchioni, non è stata minimamente intaccata anche questa volta. L'edizione 2011, dove si è guardato almeno in fase di preparazione più alla musica che allo showbiz, era riuscita a corrodere le convinzioni di chi non si era mai messo davanti al televisore per vedere il festival, perché quella che passa lì non è la musica del paese reale. E nel paese reale c'è molto più qualità di quella che si è vista sul palco di Sanremo.

salva e condividi

The White Stripes, fine della storia ma non del "Poporopopo" mondiale

Fine della storia. Anche The White Stripes si sciolgono. Jack e Meg White, che decisero di chiamare così la loro band dalle amate caramelle alla menta con la carta bianca e rossa, hanno scelto di prendere direzioni diverse. Succede. La storia del rock è fatta di scioglimenti e anche di reunion. Per mettere le mani avanti i due hanno annunciato, non più tardi di due giorni fa, che non pubblicheranno più nuovi album, ma contemporaneamente non si fermerà la stampa di materiale inedito (b-sides) e live. Insomma al business non si comanda.

salva e condividi
Syndicate content