• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Le canzoni degli Smiths diventano fumetti

Pubblicato da Matteo Massi Lun, 24/10/2011 - 13:07

Dice che sarà "il climax sentimentale degli ultimi trent'anni". Non è dato a sapere se Steven Patrick Morrissey, il leader degli Smiths, stia scrivendo la sua autobiografia a Roma. La città eterna l'ha adottato e lui le ha dedicato un disco, farcito di riferimenti cinematografici tra Visconti, Pasolini e Anna Magnani. Era il 2006 e, ascoltando "Ringleader of the tormentors", c'è chi giura di averlo visto girare in vespa per le vie di Roma. Proprio come Nanni Moretti. Per sfogliare le pagine di quella che si annuncia come una voluminosa autobiografia bisognerà attendere però, almeno, fino al dicembre 2012. E se la voglia di rivedere dal vivo gli Smiths è tanta e i (presunti) cloni si sprecano ma restanno appunto, seppur bravi, solo dei cloni, e se le voci di una reunion vengono puntualmente smentite, allora bisogna darsi ai fumetti. Una provocazione? Nemmeno per idea. Si chiama "Unite and take over", celebre verso di un pezzo degli Smiths ("Shoplifters of the World Unite") ed è davvero una raccolta di fumetti. Ma l'ispirazione non è solo nel titolo, ma anche nelle strisce che vengono proposte. Le canzoni degli Smiths diventano un fumetto attraverso le matite di tredici coppie di artisti. Il volume verrà presentato a Tucson, in Arizona, il 5 e il 6 novembre alla convention "Comic Con". E chissà come verrà quel narciso di Morrissey a matita... Ancora un po' di attesa.

Ecco le canzoni trasformate in fumetti con a fianco gli autori:

"Death at One’s Elbow" – Glen Curren and Madame M

"Shoplifters of the World Unite" – Shawn Demumbrum and Matt Goodall

"Rubber Ring" – Dennmann

"Girlfriend in a Coma" – JP Manzanares

"Stop Me If You Think You’ve Heard This One Before" – Henry Barajas and Christian Vilaire

"Cemetry Gates" – Libbi Rich and Mickey Chaney

"That Joke Isn’t Funny Anymore" – Emily Rich and Jenn Fuguet

"How Soon is Now?" – Foo! and Sam Lagreen

"Pretty Girls Make Graves" – Thomas Healy and Justin Miller

"Panic" – Matthew Burke and Joshua Green

"What Difference Does It Make?" – Michael Kessler and Jeff Pina

"Handsome Devil" – Shelby Robertson

"Suffer Little Children" – John Chibak

salva e condividi

Commenta questo intervento

ATTENZIONE: la pubblicazione dei commenti è riservata ai soli utenti registrati. Per effettuare la registrazione è necessario cliccare sul pulsante "Da▼" che si trova in cima al modulo sottostante, e poi selezionare una delle opzioni di autenticazione.
I commenti inseriti saranno pubblicati direttamente su questa pagina. La redazione si riserva di cancellare tutti i messaggi ritenuti offensivi o diffamatori.