• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Leggere&Scrivere / Il capolavoro di Javier Marìas e il ritorno di Manlio Cancogni

Manlio Cancogni

Parlami, dimmi qualcosa

Elliot, 16.50 euro

salva e condividi

La Nutella, l'unico 'cibo' di cui non vogliamo sapere nulla

Diciamocelo tra noi golosi: la Nutella è rimasto l’unico ‘cibo’ di cui non vogliamo sapere assolutamente nulla.

salva e condividi

Leggere&Scrivere / Cinque romanzi da non perdere: Maggiani grandissimo, Cocchi struggente, la sempre magnifica Nemirovsky

 

 

 Maurizio Maggiani

Meccanica celeste

Feltrinelli, 18 euro

salva e condividi

Leggere&Scrivere / La carne quanto è debole! Divertirsi e pensare con Pacifico / Reportage sulle donne italiane / Madre addio

Francesco Pacifico

Storia della mia purezza

Mondadori, 19.00 euro

salva e condividi

Silvia Avallone / Il grande ritorno del romanzo sociale: quando la classe operaia va all'inferno

Qualcuno ha paragonato l’esordiente Silvia Avallone, autrice del romanzo “Acciaio” - edito da Rizzoli, giunto all’ottava edizione in meno di tre mesi e in corsa per i premi letterari più prestigiosi - ad altri recenti casi editoriali, a scrittori che si sono occupati con successo di vicende adolescenziali. No, non ci siamo proprio. Sono ben altri i nomi che vengono in mente leggendo questo libro magnifico scritto da Silvia l’anno scorso, all’età di 24 anni.

salva e condividi

Leggere&Scrivere / Le sfumature del noir con Vitali e Colaprico. Bocciato Falcones

Andrea Vitali

Pianoforte vendesi

Garzanti, 13.60 euro

salva e condividi

Leggere&Scrivere / Un pugno di libri da non perdere: i cavalli di Petterson e un classico della O'Connor

Alessandro Banda

Come imparare a essere niente

Guanda, 14.50 euro

salva e condividi

Leggere&Scrivere / Il ritorno del soldato: quando la memoria smette di amare

 

 

 Rebecca West

Il ritorno del soldato

Neri Pozza, 12.00 euro

salva e condividi

Intervista a Antonio Tabucchi / Lo scrittore e la dimensione spazio-temporale

SANREMO - Se a Virginia Woolf per scrivere serviva “una stanza tutta per sé”, a Antonio Tabucchi serve “l’atmosfera giusta, il posto giusto, e il posto giusto bisogna andarlo a cercare chissà dove, perché dove ci si trova non è mai il posto giusto”. Nel suo ultimo libro di racconti, “Il tempo invecchia in fretta” (Feltrinelli), si sposta  dalla Svizzera al Maghreb, da Pisa al Kosovo, dall’Ungheria a New York, per finire (o ricominciare) in un ‘monastiri’ di Creta.

salva e condividi

Mario Tobino scrittore e psichiatra a cento anni dalla nascita: un grande da riscoprire

Il figlio del farmacista nacque a Viareggio il 16 gennaio 1910. Si festeggiano dunque in questi giorni (e per tutto il 2010) i cento anni dalla nascita di Mario Tobino. Come? Il modo migliore sarebbe quello di leggerlo e soprattutto di ri-leggerlo. Perché, diversamente dal passato, oggi siamo in grado di comprendere appieno la vastità del suo talento di uomo, di scrittore, di psichiatra.

salva e condividi
Syndicate content