• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

L'occhio umano ricreato, in Giappone, con le cellule staminali

Pubblicato da Alessandro Malpelo Mer, 06/04/2011 - 21:56

LA RETINA dell'occhio, il sottile velo che trasforma il mondo di fronte a noi in immagini percepibili dal cervello, è stata ricreata in provetta partendo da staminali embrionali, dopo studi sul modello animale in Giappone. La notizia esce su Nature e fa il giro del pianeta, giustamente. Non sappiamo ancora come facciano, queste cellule, a conoscere l'esatta posizione dove ricollocarsi, ma si è aperta una nuova pagina della medicina rigenerativa. La prospettiva è di arrivare in un prossimo futuro a disporre di elementi da utilizzare come pezzi di ricambio per riparare il corpo umano.

Su questi temi segnalo una iniziativa speciale promossa a Firenze, sabato prossimo, ore 15.30, si intitola STAMINALI: E ADESSO? Ricerca, applicazioni, cure: le nuove frontiere della terapia cellulare. Alcuni fra i più autorevoli medici ricercatori italiani incontrano il pubblico per spiegare cosa sono le staminali, a cosa servono e come possono essere impiegate.

Quello della ricerca è un percorso lungo e complesso, recita la presentazione, il cui scopo è quello di portare a risultati concreti in grado di curare i malati contribuendo, indirettamente, a migliorare le condizioni in cui, spesso, si trovano le loro famiglie. Determinare i geni e i fattori di rischio responsabili di gravi malattie comuni, sviluppare metodologie diagnostiche e nuovi farmaci, individuare le terapie e la loro applicazione per pazienti affetti e afflitti dalle conseguenze di gravi traumi. Una valida divulgazione rivolta al grande pubblico è la condizione prima per un corretto atteggiamento nei confronti della ricerca scientifica e l'unico serio approccio verso la cura.

Le cellule staminali, per la loro potenziale capacità terapeutica, suscitano grande interesse nella comunità scientifica, ma non soltanto tra gli addetti ai lavori. Ogni giorno, infatti, è possibile leggere sui più importanti quotidiani e periodici articoli riguardanti l’impiego di queste cellule a volte considerate “miracolose”. Non sempre però le notizie rispecchiano la realtà della ricerca e la possibile applicazione clinica, generando confusione e false aspettative.

Obiettivo dell’incontro, che prende spunto dalla pubblicazione del libro di Gianluca Ferraris e Ilaria Molinari “Le cellule della speranza. Verità e bugie: cosa si può curare davvero con le staminali” (Sperling & Kupfer), è quello di esporre, attraverso gli interventi di interlocutori di grande autorevolezza, a che punto è arrivata la ricerca in quest’ambito. La terapia cellulare rappresenta una concreta opportunità di cura, ma è indispensabile comunicare correttamente e chiarire a quali patologie e lesioni di origine traumatica, a oggi, è possibile applicarla, illustrando con rigore scientifico, ma in modo semplice e comprensibile, quali sono le sue nuove frontiere. 

L'incontro a Firenze, sabato 9 aprile, ore 15.30, si terrà presso l'Auditorium Cavalier Attilio Monti de LA NAZIONE, Viale Giovine Italia. Relatori e moderatori: Giuseppe MASCAMBRUNO - Direttore QN LA NAZIONE; Gianluca FERRARIS e Ilaria MOLINARI - Panorama - Autori di “Le cellule della speranza. Verità e bugie: cosa si può curare davvero con le staminali”. Riccardo SACCARDI Banca Toscana di Sangue Placentare, SOD Ematologia - AOU Careggi, Firenze, Ematologia Eurocord - Parigi Yvan TORRENTE Ricercatore Neurologo dell’Università degli Studi di Milano, Direttore del Laboratorio di Cellule Staminali del Dipartimento di Scienze Neurologiche, Fondazione IRCCS Policlinico Mangiagalli e Regina Elena di Milano Ettore BIAGI Medico Pediatra, Ricercatore Universitario, Direttore del Laboratorio di Terapia Cellulare "Stefano Verri", Laboratorio Matilde Tettamanti, Clinica Pediatrica Ospedale San Gerardo di Monza, Università Milano Bicocca Francesca ROSATI Presidente Associazione Italiana Corea di Huntington Roma Onlus. 

All’incontro di Firenze seguirà un appuntamento a Bologna (martedì 19 aprile, ore 18.30, Royal Hotel Carlton - Salone Imperiale, Via Montebello. Relatori e moderatori: Pierluigi VISCI Direttore QN il Resto del Carlino Gianluca FERRARIS, Ilaria MOLINARI Panorama Economy e Panorama Autori di “Le cellule della speranza. Verità e bugie: cosa si può curare davvero con le staminali” Michele DE LUCA Centro di Medicina Rigenerativa "Stefano Ferrari", Università di Modena e Reggio Emilia" Roberto LEMOLI Ospedale Sant’Orsola Malpighi – Bologna Laura SALVANESCHI Fondazione IRCCS Policlinico “San Matteo” – Pavia, Direttore del Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale – Banca del Sangue Placentare, Direttore del Dipartimento di Medicina Diagnostica e Servizi Fondazione IRCCS Policlinico "San Matteo" Matteo PIOVELLA SOI – Società Oftalmologica Italiana

Formulate le vostre domande, anche come commenti su questo blog - oppure via email a salute (at) quotidiano.net - le gireremo direttamente ai relatori.

salva e condividi

Commenta questo intervento

ATTENZIONE: la pubblicazione dei commenti è riservata ai soli utenti registrati. Per effettuare la registrazione è necessario cliccare sul pulsante "Da▼" che si trova in cima al modulo sottostante, e poi selezionare una delle opzioni di autenticazione.
I commenti inseriti saranno pubblicati direttamente su questa pagina. La redazione si riserva di cancellare tutti i messaggi ritenuti offensivi o diffamatori.