• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Il box di Ortalli

A Verona non manco mai di passare dal box del geometra Vittorio Ortalli. Oltre a quelli riservati ai suoi Franches-Montagnes ne tiene uno per accogliere gli amici: per chi va a salutarlo quattro seggiole, due schegge di Parmigiano come si deve e il suo garbo inossidabile da gentiluomo, che per un emiliano non c'è fronzolo che valga questa asciutta semplicità.

salva e condividi

Butteri.

Se la buona equitazione sta nella segretezza degli aiuti i butteri li vogliamo come maestri: tanti quelli presenti a Verona, ma non ci bastano mai.

salva e condividi

Quel saggio ragazzo di Italo Bianciotto.

Il primo a provarci è stato lui, Italo Bianciotto: piemontese di Villar Perosa, si è innamorato di un TPR. «L'ho preso qui in Fiera undici anni fa» ci spiega «allora i TPR non li attaccava nessuno alla maratona. Anche qui a Verona erano sempre nei box, allora gli ho detto ma tiriamoli fuori 'sti cavalli e adesso mi seguono tutti.

salva e condividi

Ancora dalla 113° Fieracavalli: aria nuova tra i giganti!

Quindici anni fa non ci avrebbe creduto nessuno: i Cavalli Agricoli Italiani da tiro pesante rapido erano relegati ad una selezione morfologica che li condannava ad un solo destino, quello della produzione di carne. Ma grazie a qualche matto che ci ha creduto con tutta l'anima e ha provato a cambiare le cose dal di dentro è veramente girato il vento: è cominciata una nuova era per il TPR.

salva e condividi

Fieracavalli 2011: quella che ho visto io.

 Lo facciamo tutti: andiamo a cercare le cose che ci piacciono di più. Quindi la Verona che ho visto io è quella di chi si è costruito un sogno giorno per giorno, un pezzettino alla volta. E' quella di chi ha lavorato per  migliorarsi; è quella di chi si è scelto un compagno che gli somiglia dentro al cuore, è quella di chi ascolta le critiche per diventare più grande e ne fa tesoro.

salva e condividi

Hickstead si accascia sul campo della Fei World Cup di Verona

Hickstead, il baio imbattibile sotto la sella di Eric Lamaze, si è accasciato sul campo di Verona.

(...)  guardandolo in campo prova non si notava nessun segno di sofferenza o problema.

Hickstead era un KWPN nato nel 1996, di lui si diceva questo: "Unici al mondo sono i suoi valori interni: Grande intelligenza, attenzione, determinazione e indole sportiva".

Rimaniamo in attesa del comunicato ufficiale della Fei World Cup per ogni ulteriore dettaglio e precisazione.

 

 

salva e condividi

Mi sono scappati i cavalli.

Appena finito di discutere (...ahem...) con un tizio che sta girando per Fieracavalli con un Appaloosa in vendita: il puledrone è grigio chiaro (si potrebbe dire bianco in questo caso) con pallini sparsi, e il nostro simpatico proprietario ha pensato bene di scrivergli di traverso, sulla shiena: "IN VENDITA". Col pennarello blu per la precisione.

salva e condividi

I cavalieri esistono ancora.

Ieri venerdì, ho continuato a godermi lo spettacolo: perchè Verona è tutta uno spettacolo, ognuno cerca di mettere in mostra  quello che sa (o pensa di saper...) fare in qualunque metro quadro di sabbia disponibile - e non solo, che purtroppo si vede gente che insiste a chiedere al proprio cavallo andature e/o passi che non dovrebbero avere niente a che fare con l'asfalto.

salva e condividi

Il giovedì è galoppato via.

Prima giornata della 113° Fieracavalli - e ieri me la sono proprio scialata, come direbbe Montalbano: saluto mattiniero a tutti gli amici già pronti ai posti di combattimento e poi mi sono piazzata comoda comoda sull'ultimo gradone in alto degli spalti dedicati al ring dell'AIA, nel caro vecchio padiglione Marcora.

salva e condividi

Ci siete a Verona?

Ci siamo: anche quest'anno è arrivata la fiera di Verona, il classico d'autunno per chiunque sia ammalato di cavalli. Verona si ama o si odia, ma in ogni modo farci una capatina è quasi obbligatorio: per riempirsi gli occhi di splendori con la criniera che altrimenti dovresti andare a cercare in capo al mondo, per comprare quell'aggeggio che non trovi nella selleria vicina a casa e  più di tutto per incontrare gente.

salva e condividi
Syndicate content