• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

'Mostri' e 'mostre', le tante facce del Lido

Se i film sono la vostra passione, se attori e registi sono i vostri idoli, se il tappeto rosso vi affascina e, soprattutto, se non temete l’acqua, vi suggerisco per il prossimo anno di fare un giro alla Mostra del cinema di Venezia. Non aspettatevi di fare un’entrata trionfale come George (Clooney) e Brad (Pitt) o di farvi scompigliare ordinatamente i capelli dal vento come Isabella (Ferrari).

salva e condividi

L'Italia è un paese di individualisti... anche nello sport

Lo ammetto, alla fine ho ceduto. Al diavolo tutti i buoni propositi e… sì, voglio dire anch’io la mia sulle Olimpiadi! In questa bulimia di sport da palinsesti televisivi e giornali, avevo deciso che non avrei scritto nulla sui Giochi di Pechino. Niente polemiche (Tibet, atleti alla cerimonia d’apertura sì, atleti alla cerimonia d’apertura no). Niente gossip (triangoli a bordo vasca, reginette di bellezza sulle piste di atletica, fidanzate famose a fare il tifo). Niente moda (tatuaggi in piscina e sui parquet, piercing e mascara in bella mostra)…

salva e condividi

Tre donne e un addio al celibato

I matrimoni al cinema mi hanno sempre affascinato, anche se a catturare davvero la mia attenzione sono i cosidetti addii al celibato o nubilato: improbabili miscele di comiche avventure che il/la protagonista vive con amici/che e che rischiano quasi sempre di compromettere le nozze.

salva e condividi

Benvenuti Tokio Hotel, arrivederci Tokio Hotel

Successo annunciato anche per la seconda tappa italiana dei Tokio Hotel, la band tedesca diventata nel giro di poco tempo l'idolo delle ragazzine. Per applaudire Bill Kaulitz e soci al parco Novi Sad di Modena sono accorse da tutta Italia. Erano in ventimila e molte così giovani da dover essere accompagnate da mamma e papà. Un amore incondizionato (basta leggere le centinaia di messaggi che sono giunte al Carlino per poter vincere i 'preziosi' biglietti del concerto). Un amore incompreso da parte dei detrattori del gruppo.

salva e condividi

Fare sesso fa bene allo sport. O no?

Il sesso come terapia per dominare l'ansia e l'angoscia prima di una gara o una partita importante? Il dibattito è acceso da tempo. Spesso gli allenatori portano in ritiro i propri giocatori quando i risultati della squadra scarseggiano. Un modo per ritrovare la concentrazione e non avere distrazioni, sostengono.

salva e condividi

Cara Elisabetta non ci si sposa così scollata

Elisabetta "è felice", Flavio "emozionato come prima di un Gran Premio". E i 350 ospiti - per la maggior parte vip - entusiasti di quelle che sono state definite le nozze dell'anno. Di cosa stiamo parlando? Ma del matrimonio Briatore-Gregoraci, ovviamente. Tutto bellissimo, tutto splendido... o per lo meno sfarzoso. Tanto, troppo, forse!

salva e condividi

E io assolvo Cristiano Ronaldo

Ok, ammettiamolo: regalare alla tua fidanzata lo stesso anello che avevi dato alla tua ex non è proprio un gesto elegante. Fa pensare che - forse - non l'hai dimenticata. Che magari lei ti è rimasta nel cuore più di quanto non vuoi ammettere. Quel gioiello Dior, in oro bianco e diamanti, modello Cupidon, che il presidente francese Nicolas Sarkozy ha donato prima alla moglie Cecilia, poi a Carla Bruni è stata una vera e propria gaffe. Una caduta di stile!

salva e condividi

Il glamour di 'Sex and the City' battuto dalla romantica ordinarietà di 'Once'

Ore 12, telefonata: "Dani preparati, questa sera cinema. Io e le ragazze andiamo a vedere 'Sex and the City'. Tu vieni, vero?". L'idea mi tenta. Annunciato come il film più atteso dell'anno, tutto glamour e con lo sfondo di una sfavillante New York, la vita di Carrie e delle sue amiche mi sembra un must per noi donne, anche per quelle che giurano di non subire troppo il fascino della moda.

salva e condividi

'X-Factor', se alla fine vince la musica

E alla fine vinse il genio! Il trionfo degli Aram Quartet a 'X-Factor' è il trionfo di Morgan, al secolo Marco Castoldi. Unico musicista tra i tre giurati-tutor, il pubblico del televoto ha incoronato i suoi protetti e premiato - implicitamente - le sue scelte controcorrente. Non sempre, o meglio non solo, quello che si sa fare. Non solo pop e commerciale, ma anche brani di un repertorio più impegnato e colto.

salva e condividi

Se l'Inter perde è colpa del Poeta Cimiteriale?

La superstizione è roba da Medioevo? Forse. La sfortuna non esiste? Probabile. Ma provate a chiederlo agli interisti, che - nella sfiga - potrebbero aver trovato un capro espiatorio perfetto!

salva e condividi
Syndicate content