• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Che fatica essere... Kate Middleton

Pubblicato da Daniela Laganà Gio, 28/04/2011 - 12:18

E' inutile nasconderci dietro un dito. Forza ragazze, ammettiamolo: tutte abbiamo sognato almeno una volta nella vita di sposare un principe (azzurro). Di quelli veri, però. Nelle cui vene scorre sangue blu, con tanto di stemma nobiliare nel salotto del castello, magari senza cavallo bianco ma con una sfilza di antenati così importanti da essere in bella mostra in un qualche museo. La colpa è delle favole che ci raccontano da bambine, ovviamente. Peccato che nessuno ci dica anche quanto sia faticoso giungere a quel fatidico "... e vissero tutti felici e contenti"!

Per informazioni chiedere a Kate Middleton, che si appresta a convolare a nozze con il principe William. La sua storia d'amore sta facendo sognare i sudditi britannici, che la vorrebbero subito sul trono insieme al marito al posto di Carlo e Camilla, ma anche migliaia di signore e signorine, per le quali questa borghese rappresenta una sorta di rivalsa della donna comune (se si escludono i miliardi che porta in dote e le esclusive frequentazioni) sullo star system.

Dall'annuncio del suo fidanzamento ufficiale, però, la vita della 'poverina' (credetemi non sono ironica) è stata completamente stravolta. Protocollo da imparare, regole da rispettare, matrimonio da organizzare (più o meno), ma soprattutto vita privata a cui dire addio.

Nelle ultime foto Miss Middleton è apparsa dimagrita... e vorrei ben vedere! Chi non lo sarebbe? La tensione di una diretta in mondovisione, la paura di sbagliare un cerimoniale complesso e lungo un'intera giornata, l'ansia di essere paragonata (e di perdere il confronto) con la compianta suocera Lady Diana e, persino, gli astrologi cinesi che 'gufano', pronosticando tradimenti e divorzio. Insomma ce n'è abbastanza per tutta un'intera esistenza!

Poca cosa per diventare principessa (o regina), dirà qualcuna. Forse. Ma in questi anni di teste coronate 'tristi', schiacciate da doveri e dalla mancanza di libertà, ne abbiamo viste tante, purtroppo. Speriamo che quella di Kate sia davvero una favola dall'happy end (o 'happy ending' per dirla all'inglese) con tanto di "... e vissero tutti felici e contenti" finale (appunto).

salva e condividi

Commenta questo intervento

ATTENZIONE: la pubblicazione dei commenti è riservata ai soli utenti registrati. Per effettuare la registrazione è necessario cliccare sul pulsante "Da▼" che si trova in cima al modulo sottostante, e poi selezionare una delle opzioni di autenticazione.
I commenti inseriti saranno pubblicati direttamente su questa pagina. La redazione si riserva di cancellare tutti i messaggi ritenuti offensivi o diffamatori.