• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Amici carissimi, possedete l'X Factor

Pubblicato da Riccardo Jannello Dom, 22/02/2009 - 19:03

Chissà se il prossimo anno, per "riparare" alla vittoria Mediaset in Rai (Bonolis più De Filippi più Carta) ci si rivolgerà ai reduci di X Factor per pareggiare i conti. C'è chi mi accusa di non avere indovinato neppure un pronostico. Non la prendo come offesa, come offesa si può prendere altro, ma d'altra parte chi non giudica non puùò sbagliare. Anche perché chi giudica non ha poi i mezzi per decidere come deve essere un risultato. Marco Carta ha vinto Sanremo. Amen. Chi sono io, chi siamo noi, per dire che non è giusto se il popolo sovrano lo ha votato? Ma l'avrà davvero votato? La partecipazione di Maria De Filippi all'ultima serata fa venire qualche dubbio, come la seconda posizione di Povia, che era trascinato da Bonolis in modo quasi maniacale. Comunque il festival è finito e la Rai deve pensare fin d'ora al prossimo: il "ni" con cui Paolino ha risposto alkal domanda del Tg1 se ci sarà ancora lui, è foriero di ulteriori novità.

Bonolis è stato per quello che si diceva prima il vero vincitore del Festival: se l'è cucito addosso in tutto e per tutto, con i suoi uomini, i suoi tic, il suo ritmo. Un Festival bipartisan, premiato dagli ascolti e dalle tante discussioni che ha fatto scaturire. Ora c'è da attendere i risultati delle vendite dei dischi. Le prospettive non sono buone, speriamo però che qualcosa si muova. Mea culpa: Arisa ha le possibilità di diventare un piacevole tormentone, "Semplicità" in fondo è un motivo divertente, forse quello che ci voleva. Ma la musica italiana deve essere davvero un'altra cosa, sennò povero Puccini.

|
salva e condividi

Commenta questo intervento

ATTENZIONE: la pubblicazione dei commenti è riservata ai soli utenti registrati. Per effettuare la registrazione è necessario cliccare sul pulsante "Da▼" che si trova in cima al modulo sottostante, e poi selezionare una delle opzioni di autenticazione.
I commenti inseriti saranno pubblicati direttamente su questa pagina. La redazione si riserva di cancellare tutti i messaggi ritenuti offensivi o diffamatori.