• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

L'attenzione

Pubblicato da Federica Isola Ven, 16/09/2011 - 08:11

Il bambino aveva un visto tondo, due occhi verdi che splendevano nell’abbronzatura di un lungo soggiorno marino.

Il padre camminava al suo fianco, elegante, camicia bianca e pantaloni blu. Concentrato sul suo telefono. Non guardava dove andava, le dita passavano velocemente sulla tastiera.

Io camminavo nella direzione opposta, si dirigevano verso di me.

 Quando ci siamo incrociati ho sentito il bambino dire”Papà, potrò mai vederti, un giorno, senza telefono?” Poi si sono allontanati.

Mi è rimasta dentro quella frase, quella domanda, quella richiesta. Richiesta di attenzione, condivisione, ascolto.

Il padre distratto. Subito i miei pensieri su una storia che non conosco, a un bambino come se ne vedono tanti con genitori distratti, che camminano veloci, che sembrano non dare ascolto.

Chissà con chi comunicava quel padre, chissà quante volte se il bambino se n’è uscito con quella frase, prima pensata e poi esclamata.

 Forse non è come sembra, il padre ha delle preoccupazioni, deve necessariamente portare avanti quella comunicazione, lui è il primo che vorrebbe dedicare più attenzioni a suo figlio, essere più spensierato per essere un padre più presente.

Le cose non sono come sembrano, oppure potrebbero essere proprio come sembrano. Quando non si conoscono i fatti è difficile comprendere.

Certo è che mi sono rimaste dentro le parole di quel bambino

salva e condividi

Commenta questo intervento

ATTENZIONE: la pubblicazione dei commenti è riservata ai soli utenti registrati. Per effettuare la registrazione è necessario cliccare sul pulsante "Da▼" che si trova in cima al modulo sottostante, e poi selezionare una delle opzioni di autenticazione.
I commenti inseriti saranno pubblicati direttamente su questa pagina. La redazione si riserva di cancellare tutti i messaggi ritenuti offensivi o diffamatori.