• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

La differenza tra me e te

Pubblicato da Federica Isola Dom, 16/10/2011 - 08:06

E’ interessante incontrare persone diverse da noi perché solo così possiamo comprenderci meglio, osservando le differenze, iniziando a guardarci con gli occhi degli altri. Chi è diverso da noi ci permette di capire quello che normalmente ci sembra incomprensibile, impossibile. Diventiamo capaci di allargare i nostri punti di vista, di essere più comprensivi.

E’ difficile accettare che qualcuno a cui teniamo non la pensi come noi, non viva come noi, ma se sappiamo ascoltare le differenze riusciamo a crescere e riusciamo anche a trovare punti in comune con l’altro.

Ci guardiamo, ci osserviamo, cerchiamo di capirci, a volte proprio non riusciamo, a volte troviamo una terza via che unisce le differenze, ne fa dei sani compromessi. Che sono quelli che ci consentono di vivere insieme agli altri, in coppia, in ufficio, in famiglia, con gli amici.

Aleggia nell’aria frequentemente la domanda “perché?” per un comportamento, per un’idea, per un’affermazione che non comprendiamo.

Se c’è comunanza di intenti siamo disposti a rispondere a quella domanda o ad ascoltarne la risposta.

E’ spesso più faticoso, ma se si trova il punto di incontro può diventare bellissimo.

E’ per questo che ascoltando la radio mi ha colpito il testo di questa canzone (me ne sono innamorata!) che arriva alla stessa conclusione:

 “La differenza tra me e te. Non l'ho capita fino in fondo veramente bene Uno dei due sa farsi male, l'altro meno, però... E' quasi una negazione. Io mi perdo nei dettagli, nei disordini, tu no E temo il tuo passato e il mio passato, ma tu no. E' così chiaro E sembra difficile. La mia vita Mi fa perdere il sonno, sempre Mi fa capire che è evidente La differenza tra me e te. Poi mi chiedi come sto E il tuo sorriso spegne i tormenti e le domande A stare bene, a stare male,a torturarmi a chiedermi: "perché" ? La differenza tra me e te. Tu come stai? Bene. Io come sto? Boh. Uno sorride di com'è, l'altro piange cosa non è. E penso sia un errore...

Io ho molte incertezze, una pinta e qualche amicoTu hai molte domande, alcune pessime, lo dicoMe e te, elementareNon vorrei andare via.

E se la mia vita ogni tanto azzerasseL’inutilità di queste insicurezzeNon te lo direi.Ma se un bel giorno affacciandomi alla vitaTutta la tristezza fosse già finitaRitornerei da te.

La differenza tra me e teTu come stai? Bene. Io come sto? Boh!Me e teUno sorride di com’è, l’altro piange cosa non èE penso sia bellissimoE penso sia bellissimo”

Tiziano Ferro

 

salva e condividi

Commenta questo intervento

ATTENZIONE: la pubblicazione dei commenti è riservata ai soli utenti registrati. Per effettuare la registrazione è necessario cliccare sul pulsante "Da▼" che si trova in cima al modulo sottostante, e poi selezionare una delle opzioni di autenticazione.
I commenti inseriti saranno pubblicati direttamente su questa pagina. La redazione si riserva di cancellare tutti i messaggi ritenuti offensivi o diffamatori.