• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Meglio un amore tiepido e sicuro o la passione che fa andare sulle montagne russe?

Pubblicato da Letizia Gamberini Ven, 23/07/2010 - 19:36

Cara Donna Letizia, vorrei sottoporle un atroce quesito che, con le mie amiche, stiamo sviscerando da sempre. L'amore può esistere anche con poche emozioni? Mi spiego meglio. Sono fidanzata con un ragazzo carino, simpatico e intelligente. Il classico bravo ragazzo, che mi porta i fiori ogni "mesiversario", conversa amabilmente con i miei genitori e mi scrive sms appassionati per darmi il buongiorno e la buonanotte. Prima di lui, vivevo come un incubo con il mio precedente ragazzo. Che non mi chiamava mai, non mi regalava fiori e scappava non appena vedeva mia madre. Ebbene, per lui, avrei fatto pazzie. Per il mio attuale ragazzo, amorevole e perfetto, invece, non muovo neanche un dito. Gli voglio bene, ci sono affezionata, faccio con lui discussioni meravigliose sui massimi sistemi e sa pure cucinare. Quello che manca è un brivido sulla schiena quando l'abbraccio e la paura di perderlo, visto che lui, granitico, mi dà la sicurezza assoluta.

La domanda è: passati i 25 anni bisogna accontentarsi di questo ménage 'tiepido' o si deve pretendere di più, rischiando di bruciarsi? Te lo chiedo io, ma credo sia un quesito di molte mie coetanee...

Paola, 27 anni

Cara Paola,

ma dove l'hai trovato questo ragazzo perfetto che scrive sms - superando l'allergia al cellulare dell'uomo medio- piace ai genitori e, last but not the least, sa pure cucinare?

Se decidi di silurarlo, ricordati di lasciarci anche il numero per contattarlo al più presto! Anche se, poveretto, da come ce l'hai descritto sembra la personificazione della canzone 'Teorema' (ebbene sì, sempre quella di “prendi una donna, trattala male"...ecc..).

Scherzi a parte, non mi meraviglia che dopo la relazione con un ragazzo che ti faceva sentire come sulle montagne russe, ti sia lanciata fra le braccia di uno più rassicurante e 'granitico'. La tua domanda è annosa, almeno quanto il detto 'in amore vince chi fugge', però io credo che a volte sia molto meglio godersi quello o chi si ha, senza cercare storie da film fatte necessariamente di passioni travolgenti. Secondo me in giro non ce ne sono poi tante. Sicuramente cerchiamo emozioni diverse in diverse fasi della nostra vita e non sempre la priorità sono i fuochi d'artificio. Però l'amore non deve diventare un'abitudine o una cosa data per scontata. Detto questo, visto che scrivi "gli sono affezionata", frase che potrebbe ammazzare la virilità di chiunque, suggerisco di lasciarlo quanto prima, proprio perché vuoi il suo bene. Magari una salutare, momentanea, solitudine ti chiarirà le idee sulle tue esigenze e ti farà trovare la sacrosanta via di mezzo.

Se volete scrivere a donna Letizia, l'indirizzo è postadelcuore@quotidiano.net

|
salva e condividi

Commenta questo intervento

ATTENZIONE: la pubblicazione dei commenti è riservata ai soli utenti registrati. Per effettuare la registrazione è necessario cliccare sul pulsante "Da▼" che si trova in cima al modulo sottostante, e poi selezionare una delle opzioni di autenticazione.
I commenti inseriti saranno pubblicati direttamente su questa pagina. La redazione si riserva di cancellare tutti i messaggi ritenuti offensivi o diffamatori.