• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

Ebook, troppo ottimismo? No, impegno, storie, passioni e pazienza

Pubblicato da francesca mazzucato Mar, 25/10/2011 - 22:25

Per un po' di tempo non si è parlato d'altro. Editoria digitale, ebook, le uniche prospettive in un mercato editoriale che mostra caratteristiche di crisi. Alcuni non parlano d'altro. E' un mercato da osservare con grande attenzione, e di cui cominiciare a far parte ma occorre molta pazienza. Un punto sul tema si farà senz'altro durante un importante convegno che si terrà a Milano, Librinnovando, il futuro dell'editoria, ( il sito http://www.librinnovando.it è molto interessante, c'è tutto il programma, ci sono i temi che verranno trattati, le biografie degli oratori che analizzeranno il tema sotto diversi e utili punti di vista) 

 Il convegno avverrà il 25 novembre allo IED in via Bezzecca a Milano e sarà una occasione interessante per fare il punto. Nel frattempo sono nate moltissime case editrici solo digitali. Si dice che fra dieci anni si leggeranno quasi esclusivamente ebook. Alcuni sostengono invece che niente potrà mai sostituire il piacere della carta, il gusto dello sfogliare, dell'annusare le pagine, del tastare "l'oggetto libro" Sarà vero? O l'importante è il contenuto? 

Certo acquistare un ebook in uno degli store on line è molto piacevole, lo si riceve in un istante, si può leggere anche sul computer se non da fastidio la lettura sullo schermo retroilluminato. Però i pareri sono diversi e, per molti occorrerà avere pazienza, in Italia, ma anche in Francia e Germania dove c'è un'abitudine più radicata al libro cartaceo. Si pensa che ci vorranno alcuni anni perché diventi un settore veramente redditizio e le persone si abituino alla lettura dei testi in digitale. Il cartaceo di certo non scomparirà, ebook e libro conviveranno e saranno disponibili per soddisfare le più diverse esigenze. Intanto nascono nuove case editrici con progetti nazionali e internazionali molto interessanti, come  http://erranteditions.wordpress.com/ , 

http://liteeditions.wordpress.com/,

 http://www.40kbooks.com

 http://www.quintadicopertina.com/

 http://www.wepub.it/

 

 e molte altre che meritano di essere seguite con attenzione, aperte anche ad altri mercati. Cambierà la struttura di certe professioni, si creeranno stimolanti opportunità,  e anche problemi da affrontare.

Un vero esperto del settore Marco Giacomello si sta occupando degli strumenti contrattuali  e tecnologici per lo sviluppo del settore, qui

 http://www.marcogiacomello.com/2011/10/25/1150/

Elementi per importanti riflessioni. Non ci può essere spazio per la fretta ( e non è facile),  occorre non pensare che tutto accada dall'oggi al domani. Che tutto cambi, che il mercato editoriale italiano si trasformi, per magia, in quello degli States.

Certo ci vuole passione. Passione per l'editoria, passione delle storie da raccontare e da pubblicare, questo è importante sempre. Questo catalizza l'attenzione del lettore, di qualsiasi tipo. 

| | | | | | |

Commenta questo intervento

ATTENZIONE: la pubblicazione dei commenti è riservata ai soli utenti registrati. Per effettuare la registrazione è necessario cliccare sul pulsante "Da▼" che si trova in cima al modulo sottostante, e poi selezionare una delle opzioni di autenticazione.
I commenti inseriti saranno pubblicati direttamente su questa pagina. La redazione si riserva di cancellare tutti i messaggi ritenuti offensivi o diffamatori.