• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Virginia, la prima donna alla guida di IBM

Pubblicato da Franca Ferri Mer, 26/10/2011 - 16:05

Dall'agenzia AGI - Per la prima volta nella sua storia, Ibm sarà guidata da una donna. Il nuovo amministratore delegato della società sarà Virginia Rometty, Ginni per chi la conosce bene: una bella signora bionda di 54 anni, fino ad oggi senior vice president del gruppo informatico, molto conosciuta nel settore ma non dal grande pubblico.

Dal primo gennaio del 2012, Rometty succederà al sessantenne Samuel J. Palmisano che manterrà la carica di presidente. Ms. Rometty diventa così una delle donne manager più importanti d’America, entrando nel ristretto club dei Ceo Usa di peso al femminile che comprende Ursola Burns di Xerox, Indra Nooyi di Pepsi, Ellen J. Kullman di DuPont e Meg Whitman di Hewlett-Packard.

Ma il fatto di essere una donna non ha avuto alcun ruolo nella scelta di affidarle il gruppo: ”Ginni ci è arrivata semplicemente perché lo meritava. Politiche sociali progressiste hanno contato zero”, ha tenuto a precisare Palmisano. Secondo alcuni osservatori, la nomina di Rometty, che ha guidato con successo divisioni strategiche di Ibm e ha gestito importanti operazioni di fusione, è parzilamente anche una tattica di marketing. Ma ciò che sembra aver fatto la differenza è il suo approccio: quello di offrire soluzioni integrate per il business e non semplicemente prodotti.

Rometty, che si è laureata alla NorthWestern University in scienze informatiche, è entrata in Ibm nel 1981, inziando cosi’ la sua scalata al vertice. Nel 2008 “Ginni” è stata l’artefice dell’acquisto della PricewaterhouseCoopers per 3,5 miliardi di dollari, allora considerata un’operazione rischiosa. Rometty è diventata senior vice president di IBM nel 2009. Dal 2003, quando Palmisano è stato nominato Ceo i profitti del gruppo sono enormemente saliti, facendo rimbalzare la quotazione del titolo in Borsa. All’inizio di quest’anno IBM ha sorpassato Microsoft come seconda società tecnologica per capitalizzazione di mercato, con davanti solo il colosso Apple.

E la signora Rometty assicura che non ci sarà un drastico cambio di strategia anzi “ciò che vedrete - ha annunciato - sarà un rafforzamento delle politche che abbiamo già in piedi”.

 

salva e condividi

Commenta questo intervento

ATTENZIONE: la pubblicazione dei commenti è riservata ai soli utenti registrati. Per effettuare la registrazione è necessario cliccare sul pulsante "Da▼" che si trova in cima al modulo sottostante, e poi selezionare una delle opzioni di autenticazione.
I commenti inseriti saranno pubblicati direttamente su questa pagina. La redazione si riserva di cancellare tutti i messaggi ritenuti offensivi o diffamatori.