• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

LinkedIn, quando il social network è una cosa seria

Social & professional?

salva e condividi

Ecco perché Facebook si quoterà a Wall Street

FACEBOOK è pronto a quotarsi in Borsa: coi suoi 700 milioni di utenti (21 solo in Italia, di cui 13 guardano il sito almeno una volta al giorno), il social network viene stimato 100 miliardi di dollari, e l’obiettivo sarebbe raccoglierne 10. Secondo il Wall Street Journal, i prospetti sono pronti e David Ebersman, direttore finanziario di Fb, sta discutendo l’operazione con le banche della Silicon Valley. Ci sarebbe una data: fra aprile e giugno 2012.

salva e condividi

13 milioni di Italiani su Facebook ogni giorno: dove vai se Fb non ce l'hai?

Oltre quarti dei naviganti italiani è su Facebook (21 milioni di profili Fb su 27 milioni di italiani che usano Internet). Di questi, 13 milioni si affacciano sul social network fondato da Zuckerberg almeno una volta al giorno. Dato da non trascurare, circa 7,5 milioni di utenti accedono da dispositivi 'mobile', come smarthphone o tablet.

salva e condividi

Quando un videogame incassa più di Avatar

Chissà cosa avrebbe pensato Walter Bendix Schoenflies Benjamin, se per una improbabilissima dilatazione dello spazio-tempo avesse potuto vedere 'Call of Duty Modern Warfare 3', il videogame che nel primo weekend lungo di vendite ha incassato più di blockbuster cinematografici come Avatar e Harry Potter e i Doni della Morte (nel dettaglio: nel giorno di lancio il videogame ha venduto in Usa e Gran Bretagna 6,5 milioni di copie, con un giro d'affari di 400 milioni di dollari; in cinque giorni, sono stati 12 i milioni di copie venduti in tutto

salva e condividi

Regole per Internet? Sì, ma devono essere davvero uguali per tutti

«I governi non possiedono la Rete, e non devono usare la sicurezza come scusa per la censura. Ma tra ‘libertà’ e ‘liberi tutti’ c’è una bella differenza. E il nostro compito è trovare un equilibrio»: parole del premier inglese David Cameron alla conferenza internazionale sul cyberspazio a Londra. Circa 900 i delegati per discutere di sicurezza informatica e libertà di Internet; fra cui i rappresentanti di Russia e Cina, molto attivi nel controllo di ciò che i cittadini possono fare online.

salva e condividi

Virginia, la prima donna alla guida di IBM

Dall'agenzia AGI - Per la prima volta nella sua storia, Ibm sarà guidata da una donna. Il nuovo amministratore delegato della società sarà Virginia Rometty, Ginni per chi la conosce bene: una bella signora bionda di 54 anni, fino ad oggi senior vice president del gruppo informatico, molto conosciuta nel settore ma non dal grande pubblico.

salva e condividi

E' morto "l'inventore" dell'intelligenza artificiale

Dall'agenzia Adnkronos - E’ morto a 84 anni John McCarthy, l’informatico statunitense che nel 1955 coniò il termine “Intelligenza Artificiale” (Ia). “John McCarthy ha gettato le basi per la nascita degli studi sull’Intelligenza Artificiale”, ha commentato Noel Sharkey, docente di intelligenza artificiale all’Universita’ di Sheffield, citato dalla Bbc.

salva e condividi

Roma e Bangalore: così 'si naviga' in metrò

A Bangalore, la ‘’Silicon Valley’’ indiana che ha 8 milioni di abitanti, è stata inugurata oggi la prima linea della metropolitana: per ora sette chilometri in sopraelevata (solo la prima tratta completa ne prevede 33), per connettere la strada commerciale di Mahatma Gandhi Road (Mg road) con la periferia orientale.

salva e condividi

Apple, l'effetto Steve Jobs è senza freni

Il culto di Steve Jobs non perde un colpo: quattro milioni di iPhone4S venduti nei primi 3 giorni, in sette Paesi (in Italia arriverà il 28 ottobre). Nel 2007 c’erano voluti 74 giorni per vendere il primo milione di iPhone di prima generazione. Nel weekend appena passato decine di migliaia di persone si sono messe in fila agli Store, compreso Steve Wozniak, che con Jobs fondò Apple nel 1976.    Una sorta di rito collettivo di celebrazione: «È l’ultimo omaggio che gli possiamo fare».

salva e condividi

Baviera: la polizia ammette di aver creato un virus informatico

DALL'AGENZIA TMNEWS- Le autorità bavaresi hanno ammesso di essere all’origine di un virus informatico scoperto dagli hacker del Chaos Computer Club (Ccc), spiegando che il ricorso al “trojan” da parte della polizia locale era stato autorizzato nel 2008 dalla Corte Costituzionale, sebbene il programma non sia mai stato poi utilizzato.

salva e condividi
Syndicate content