• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Peter Gabriel, arriva un greatest hit degno degli orafi fiorentini

Pubblicato da Andrea Degidi Dom, 25/09/2011 - 10:31

Cari amici archeologici, esultate con il vostro ammuffito blogger. E segnate questa data, il 10 ottobre, nel vostro calendario. Segnatela col lapis o nell'agenda elettronica dei vostri aggeggi elettronici che si aggiornano sfiorandoli con i polpastrelli. Quel giorno infatti uscirà il nuovo album di un vecchio mito del sottoscritto, umile cantore dei vecchi leoni: Peter Gabriel. Oddio, proprio nuovo 'New blood' non è. E' una raccolta dei vecchi successi dell'ex arcangelo riletti in chiave intimistica, un po' come il buon brodo di 'Scratch my back'. Addio chitarre, zero batteria, ma nientepopodimenoche 46 orchestrali fini al servizio del nostro eroe. Roba delicata, eterea, degna di un orafo del passato. Chi vuol sorbirsi un assaggino può avventurarsi nei due minuti prelibati di 'San Jacinto' offerti su http://www.facebook.com/PeterGabriel?sk=app_192102540813229

 

Questa poi la scaletta completa del disco, dove purtroppo canta anche la fragilissima figlia di Gabriel, in un brano, con tanti rimpianti per Paula Cole del 'Secret world tour.

'Rhythm of the heat’'Downside up' (con Melanie Gabriel)'San Jacinto''Intruder''Wallflower''In your eyes''Mercy street''Red rain''Darkness''Don’t give up' (con Ane Brun)'Digging in the dirt''The nest that sailed the sky''A quiet moment''Solsbury Hill'Infine entro la fcine dell'anno in corso dovrebbe raggiungere le sale cinematografiche "New blood 3D", documentario dal vivo. Sempre che un cinema ospiti una simile proiezione, strettissima parente di un suicidio commerciale al botteghino.

salva e condividi

Commenta questo intervento

ATTENZIONE: la pubblicazione dei commenti è riservata ai soli utenti registrati. Per effettuare la registrazione è necessario cliccare sul pulsante "Da▼" che si trova in cima al modulo sottostante, e poi selezionare una delle opzioni di autenticazione.
I commenti inseriti saranno pubblicati direttamente su questa pagina. La redazione si riserva di cancellare tutti i messaggi ritenuti offensivi o diffamatori.