• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Due pianoforti norvegesi per la resurrezione dei Genesis

Pubblicato da Andrea Degidi Dom, 27/11/2011 - 22:24

Dedicata ai nostalgici dei Genesis. Visto che di rarità sul mercato non sembrano arrivarne, ho frugato sul web e trovato per puro caso un ottimo disco. 'Genesis for two grand pianos'. In pratica si tratta di due norvegesi che al pianoforte hanno rivisto le canzoni della band dell'Arcangelo Gabriel e di Oliver Twist Collins. L'ho comprato spinto dall'istinto: nulla avevo sentito. Beh, centro perfetto. L'album è godibilissimo, certo, bisogna mettersi in un certo stato d'animo: non esiste un paragone fra i due e Tony Banks, però è curioso il labirinto melodico intrecciato dai ragazzi norvegesi. 'Seven stones', ripescatissima da 'Nursery crime', è splendida, ma curioso è che brillano di una certa bellezza anche brani non memorabili, figli dell'era Collins come 'Me and Sarah Jane' spulciata da 'Abacab' ed 'Evidence of autumn', pubblicata nella versione inglese. Un disco doppio, una sorpresa dietro l'altra. Quindi se siete incanutiti e panciuti come il vostro ammuffito blogger, beh, questo è l'album che fa per voi.

salva e condividi

Commenta questo intervento

ATTENZIONE: la pubblicazione dei commenti è riservata ai soli utenti registrati. Per effettuare la registrazione è necessario cliccare sul pulsante "Da▼" che si trova in cima al modulo sottostante, e poi selezionare una delle opzioni di autenticazione.
I commenti inseriti saranno pubblicati direttamente su questa pagina. La redazione si riserva di cancellare tutti i messaggi ritenuti offensivi o diffamatori.