• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Polemiche in Gran Bretagna: vuoi abortire? Uno spot tv ti dice come fare

Uno la può pensare come vuole, essere a favore dell'aborto o ritenere la vita sacra in ogni caso. Ma comunque la si pensi, credo sia difficile condividere la brillante idea di mandare in onda uno spot commerciale sull'aborto. E invece è quel che succederà la prossima settimana alla televisione britannica, fra le polemiche delle associazioni pro-vita che hanno già chiesto di bloccarlo, come riferisce il 'Daily Mail'. Il filmato, della Marie Stopes Organisation, sarà trasmesso da Channel 4 tranne che nell' Irlanda del Nord, dove l'aborto è ancora illegale.

salva e condividi

Arriva tardi al lavoro perchè porta il figlioletto all'asilo: licenziato

Forse hanno preso troppo alla lettera l'ira di Brunetta contro i fannulloni e l'hanno licenziato perchè arrivava al lavoro in ritardo. Ma lui, Alex, 37 anni, un operaio di una ditta specializzata nei distributori automatici di bevande e snack, di Cassano d'Adda, nel Milanese, non se la prendeva comoda per pigrizia, ma pere fare il papà. Ha un bimbo di quattro anni e tocca a lui portarlo alla <materna> perche' la madre fa i turni dalle 6 del mattino almeno due settimane al mese.

salva e condividi

Noi giornaliste accusate di non amare Berlusconi: la storia controversa di un libro

'Uomini che amano le donne' e donne che non amano alcuni uomini, anzi uno in particolare: il premier Silvio Berlusconi. Così almeno sembrerebbe dalla notizia uscita oggi su alcuni quotidiani di Bologna. 'Uomini che amano le donne' è il titolo di un libro che la sottoscritta ed altre numerose giornaliste bolognesi hanno realizzato intervistando appunto uomini di Bologna che si sono distinti in qualche campo (scientifico, medico, artistico, ecc.). L'altr'anno la stessa cosa era stata fatta intervistando donne bolognesi illustri.

salva e condividi

Carla e Sarko: prima il sesso, la regina può attendere...

Quando l'ormone scatta anche l'etichetta (nel senso di bon ton) si blocca. Almeno nel caso di Carla Bruni e del marito, il presidente francese Nicolas Sarkozy, che avrebbero fatto aspettare un misterioso "capo di Stato" perchè presi da un raptus amoroso. La first lady di Francia lo avrebbe raccontato in confidenza a Michelle Obama, la moglie del presidente americano, suscitando in lei un certo imbarazzo.

salva e condividi

Dare del pazzo al capo non è reato: la Cassazione sdogana l'insulto in ufficio

I tempi cambiano e anche il bon ton. Mi pareva di ricordare che insultare un collega di lavoro o addirittura un superiore portasse solo grane. E invece mi sbagliavo: la Cassazione sdogana la parolaccia in ufficio, anzi fa bene, può «sollecitare» il dibattito sul lavoro, stimolare le persone. Quindi se un capo si sente dare del pazzo o dello scemo e se un collega viene definito leccac..., si tenga l'insulto e tiri dritto..

LA STORIA IN QUESTIONE RIGUARDA UNA DUSCUSSIONE IN UNO STUDIO LEGALE  di Roma.

salva e condividi

PaDRE IMPONE ALLA FIGLIA PERSONALMENTE UN TEST DI VERGINITA', LA CASSAZIONE DICE CHE E 'STUPRPO

Chiesdo scusa a chi legge e ha già visto un post simile che per non so quale alchimia è scomparso.  COMMENTAVO la storia della ragazza torinese che ha denunciato ll padre in quanto  duranre una lite dovuta al rientro in ritardo la ragazza, è stata palpeggia ta da genitore per accertarne la verginità . La Cassazione ha definto il reato non molestie ma stupro. E ben venga, nella civilissima Torino, che un uomo di 55 annni si comporti come se la FIGLIA FOSSE UNA MUCCA DA VENDERE AL MERCATO....

ABBIA ALMENO UNA CONDANNA, quel padre che non merita di essere padre.

salva e condividi

Immigrato picchia moglie e figli: <Sono troppo occidentali>

E' di un paio di giorni fa la notizia che El Ketaoui Dafani, l'immigrato marocchino che uccise la figlia Sanaa perchè fidanzata con un ragazzo italiano, schiva l'ergastolo grazie al rito abbreviato, ed oggi ecco un'altra <bella> notizia: un signore magrebino è finito in galera perchè picchiava violentemente e minacciava di morte moglie e figli. Il motivo?

salva e condividi

Un ragazzo inventa VIODIO, la fan page su Facebook per mandare a quel paese: 85mila preferenze in 5 giorni

E' il nuovo fenomeno  su internet: si chiama Gabriele Coletti, ha 24 anni, è di Verona, ed ha scoperto l'uovo di Colombo: ha ideato una fan page di Facebook, VIODIO, nella quale ciascuno può mandare a quel paese chi o cosa vuole. Una pagina catartica, lui la definisce, per sfogare le proprie frustrazioni senza alla fine far del male a nessuno. La pagina l'ha aperta giovedì 29 aprile e neanche lui si aspettava 85000 preferenze in cinque giorni!

salva e condividi

Per il padre che uccise la figlia, Sanaa, rito abbreviato: così evita l'ergastolo

salva e condividi

Polemiche per Vallanzasca in cattedra. Ma forse serve a far riflettere i giovani

Ore nove lezione di crimine, pardon, di outing. A Tirano (Sondrio), all''istituto superiore ''Balilla Pinchetti'' hanno chiamato Renato Vallanzasca a tenere una <lezione di vita>. <Non sono qui per insegnare niente a nessuno, ma per raccontare una testimonianza di vita che mi ha portato a scontare quasi 39 anni di galera> ha detto il professore per un giorno, che di recente ha ottenuto il permesso di andare (e tornare in cella alla sera) a lavorare in un laboratorio di pelletteria.

salva e condividi
Syndicate content