• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Grazie agli uomini in divisa

Cari uomini in divisa, innanzitutto grazie. Grazie a voi, e grazie alle forze dell’ordine che già svolgono ogni giorno un duro lavoro per il quale meriterebbero più mezzi e più considerazione. La seconda c’è, i primi mancano.

salva e condividi

Emergenza clandestini, polemica sul nulla

ABBIAMO scoperto l’acqua calda. Abbiamo scoperto che i clandestini sono un’emergenza. E abbiamo scoperto che a parlare di emergenza clandestini si turbano le coscienze dei buonisti italiani in servizio permanente effettivo. E così sul filo di lana di questo week end estivo nasce l’ennesima polemica tipicamente italiana: cioè fondata un po’ sul nulla e un po’, come detto, sulla scoperta di qualcosa che tutto il Palazzo ha conosciuto e condiviso. Partiamo dalla decisione del Governo.

salva e condividi

E sulle tavole del palazzo torna il 'Porcellum'

Lo hanno chiamato «Porcellum», in senso di massimo disprezzo. Erano tutti d’accordo nel denigrarlo, anche l’ideatore, che lo definì «una maialata». Eppure, dopo il voto, questo sistema elettorale sembra che nessuno lo voglia più cambiare, che stia bene a tutti. Del resto, il centrodestra ha vinto le elezioni con largo margine e Veltroni ha avuto il suo partito. La bandiera della riforma è rimasta tra le mani di chi è rimasto per volontà popolare fuori dal Palazzo. Non mi sembra serio. Giovanni P., Siena

salva e condividi

La colpa di morire sul posto di lavoro

LEGGO che un’azienda umbra ha chiesto decine di milioni di risarcimento ai familiari di quattro operai morti carbonizzati in uno scoppio avvenuto in fabbrica. Leggo anche, per fortuna, che la Thyssen ha invece deciso di risarcire le vittime del tragico scoppio con più di due milioni di euro a famiglia, e che gli interessati hanno deciso di accettare per il bene dei propri figlioli. Ma penso che anche gli operai morti in quella esplosione in Umbria avessero dei figli. E’ mai possibile che due episodi simili abbiano trattamenti così diversi?

salva e condividi

Crisi di governo: loro parlano, noi dobbiamo stare zitti

ALLA FINE , a crisi risolta, bisognerà pure rileggere un po’ delle cose dette in queste settimane. Rileggerle, confrontarle e soppesarle. Così, tanto per capire come mai la cosiddetta società civile (cioè noi) vada da una parte, e il Palazzo continui ostinatamente ad andare dall’altra. Senza «grillismi» o senza qualunquismi, intendiamoci. Ma solo per spiegare come mai ci sia tanta voglia si spaccare tutto, o almeno di infilare una scheda nell’urna. Una cosa concreta, pur con tutti i suoi limiti, dopo tante chiacchiere.

salva e condividi
Syndicate content