• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Un alleato contro l'osteoporosi

Pubblicato da Grazia Buscaglia Sab, 20/08/2011 - 12:33

Molti di voi saranno ancora in vacanza, quindi ci si può concentrare maggiormente sulla salute. Oltre all'attività fisica, anche una buona alimentazione aiuta a tenere lontani alcuni acciacchi. Per noi donne oltre gli ANTA l'osteoporosi diventa un nemico da debellare. Io provo a tenerla lontana con il Pilates (ho seguito un fantastico workshop  Stott Pilates con Claudia Fink sull'argomento). Adesso scopro, leggendo questa agenzia Adnkronos canale salute che vi allego, che anche le mie amate prugne (in questo caso secche) funzionano. Leggete anche voi questa agenzia: "Non solo tanto calcio e vitamina D. Ora per proteggere e rafforzare le ossa contro il rischioosteoporosi basta mangiare circa 10 prugne secche al giorno. Si rischiera' di passare qualche minuto in piu' la bagno, ma ne guadagnera' la densita' dello scheletro. Lo spiegano i ricercatori delle universita' americane Florida State e Oklahoma State, che hanno scoperto comele donne in menopausa possano tenere lontane le fratture semplicemente mangiando una manciata di questi frutti secchi ogni giorno.

 Un sistema semplice contro un rischio che cresce con l'aumentare dell'eta' delle donne, soprattutto in menopausa. "Nel corso della mia carriera - spiega Bahram H. Arjmandi, autore dello studio per la Florida State- ho selezionato numerosi frutti: fichi, datteri, fragole e uva passa, e nessuno di loro si e' avvicinato agli effetti benefici per la densita' ossea che hanno le prugne secche". I ricercatori hanno testato due gruppi di donne gia' in menopausa da piu' di un anno. Un primo gruppo, composto da 55 donne, ha consumato 100 gr. di prugne secche(circa 10 prugne secche) al giorno. Mentre il secondo, un gruppo di controllo comparativo di 45 donne, ha mangiato 100 gr. di mele essiccate.

 Infine a tutte le partecipanti dello studio sono state riservate dosi giornaliere di calcio e vitamina D. Si e' scoperto che il gruppo che aveva consumato le prugne secche aveva un valore significativamente piu' alto didensita' nell'ulna, una delle due ossa lunghe dell'avambraccio e della colonna vertebrale, in confronto al gruppo che aveva mangiato le mele essiccate.

 Negli Stati Uniti sono circa 8 milioni le donne che soffrono di osteoporosi legata alla menopausa e all'improvvisa 'scomparsa' degli ormoni femminili. "E - avvertono i ricercatori - nei primi 5-7 anni dopo lamenopausa, le donne sono a rischio di perdere tessuto osseo con un tasso del 3-5%l'anno". Ma non sono risparmiati gli uomini: circa 2 milioni soffrono di osteoporosi".

Buone vacanze

salva e condividi

Commenta questo intervento

ATTENZIONE: la pubblicazione dei commenti è riservata ai soli utenti registrati. Per effettuare la registrazione è necessario cliccare sul pulsante "Da▼" che si trova in cima al modulo sottostante, e poi selezionare una delle opzioni di autenticazione.
I commenti inseriti saranno pubblicati direttamente su questa pagina. La redazione si riserva di cancellare tutti i messaggi ritenuti offensivi o diffamatori.