• REGISTRATI!
  • Già registrato? ACCEDI!
Registrarsi consente di pubblicare i tuoi commenti o di aprire il tuo blog

Login utente

header

Panico in Borsa: -6,65% (dall'inizio di luglio -30,98). Questo governo zombie porta l'Italia alla rovina

Panico in Borsa. Dopo il brodino di ieri (+0,52) la batosta di oggi, l'ennesima batosta: Piazza Affari a Milano ha perso il 6,65 per cento. Dall'inizio di luglio siamo a -30,98. Roba da non credere, da far impallidire quasiasi piccolo risparmiatore, roba da riuscire a mettere in ginocchio un'intera classe sociale di un Paese.

salva e condividi

Altro crollo in Borsa (in un mese -25%). Solo il presidente Napolitano può salvare l'Italia

Il presidente del Consiglio, a quanto sembra, è a rilassarsi in Sardegna. Di altre eminenti cariche dello Stato non c'è traccia, il leader della Lega Bossi ha fatto, a Gemonio, uno strano incontro a tre con il ministro dell'Economia Tremonti e col ministro per la semplificazione Calderoli. Il leader della Lega ha poi detto sibillinamente che i tre ora andranno a trovare Berlusconi. Aggiungendo anche che a lui non risulta che in settimana ci possa essere un consiglio dei ministri per discutere della crisi e delle contromisure da prendere.

salva e condividi

L'Europa svela il bluff di Berlusconi e lo costringe ad anticipare la manovra lacrime e sangue


E' dimostrato: anche le furbate, oltre alle bugie, hanno le gambe corte.

salva e condividi

Dopo le parole sconsiderate di ieri, Berlusconi costretto a parlare di nuovo della crisi (alle 19)

Tutti col fiato sospeso fino a pochi minuti fa per vedere come chiudeva la Borsa oggi dopo il dramma di ieri, dopo un tracollo come non si vedeva da tempo. Ieri meno 5,16 in una sola tornata: un risultato che ha portato le perdite da inizio luglio a -21,70 per cento.

salva e condividi

La Borsa, ancora in grave perdita, va in tilt.Il governo-zombie di Berlusconi deve andare a casa

Ancora una volta i mercati hanno bastonato l'Italia. La borsa oggi, in un momento in cui perdeva più del 3 per cento, è andata addirittura in tilt e l'indice telematico al momento in cui scrivo è ancora sospeso. Davvero una cosa enorme, anche perché quella perdita andrebbe ad aggiugersi al -16,54 fatto registrare dal primo luglio scorso. Una enormità, un dramma per l'Italia intera, non solo per tanti piccoli risparmiatori che hanno riposto la loro fiducia in piazza Affari.

salva e condividi

Cose sentite e risentite: Berlusconi delude alla Camera. La Borsa perde ancora (-16,54 dall'inizio di luglio)

Chi, dalle parole di Berlusconi alla Camera sulla crisi economica, si aspettava una speranza per il futuro dell'Italia, sarà di certo rimasto deluso. Perché com'era prevedibile, il Premier non solo non ha presentato le dimissioni chieste ormai da più parti, ma ha ribadito che il suo governo fino ad oggi ha governato presto e bene, come si dice.

Parole sentite e risentite, neanche una parola di autocritica e come al solito solo promesse per il futuro, non un impegno preciso e puntuale.

salva e condividi

Berlusconi parlerà alla Camera a mercati chiusi. La Borsa in un mese ha perso il 15%

Il premier Berluscvoni ha deciso di posticipare di due ore il suo intervento alla Camera, inzialmente previsto per le 15. Il Premier quindi riferirà oggi sulla crisi economica che sta drammaticamente minacciando il nostro Paese, alle 17, a Borsa chiusa, per non influenzare i mercati.  Già, perché molti analisti politici legano la sopravvivenza politica del Premier e del suo governo alla reazione dei mercati all'intervento odierno del presidente del Consiglio.

salva e condividi

Dimettersi: l'unica cosa che Berlusconi dovrebbe fare domani in parlamento

E' davvero incredibile il fatto che domani Berlusconi vada prima alla Camera e poi al Senato a riferire sulla crisi economica. Al termine dell'intervento del presidente del Consiglio, che a quanto sembra è un po' preoccupato perché a suo dire in questi giorni è un po' ingrassato e tale apparirà in tv, non ci sarà nessun voto. Si aprirà solo un dibattito sulle parole del Premier e poi tutti non a casa (come sarebbe auspicabile) ma in vacanza.

salva e condividi

L'Italia sull'orlo del precipizio. Il ministro Maroni evoca "passaggi molto traumatici"

Non so a voi, ma a me sentire un ministro dell'Interno che evoca per il futuro prossimo del Paese scenari apocalittici, fa un certo effetto. Ieri infatti, Roberto Maroni incontrando a Varese alcuni vecchi amici (leghisti) per i saluti prima delle ferie, ha detto: "Da qui a settembre può succedere tutto, vediamo. Dobbiamo essere quanto mai uniti come Lega, dobbiamo smussare le nostre situazioni interne perché appunto può capitare di tutto.

salva e condividi

La Lega e la tragedia di Oslo: ora Maroni deve pretendere le dimissioni di Borghezio dall'Europarlamento

"Il cento per cento delle idee di Breivik sono buone, in qualche caso ottime. Le posizioni di Breivik collimano con quelle dei movimenti che in Europa ormai ovunque vincono le elezioni".

Firmato a parole da Mario Borghezio, europarlamentare della Lega, a proposito del boia di Oslo, quel giovane mostro che, nella sua follia templare e ispirata alla difesa della razza pura e cristiana, ha ucciso a fucilate 76 persone.

salva e condividi
Syndicate content